Vos Triton per la Procura di Agrigento nessuna rivolta a bordo. Perché è stata assegnata a Porto Empedocle?

Vos Triton per la Procura di Agrigento nessuna rivolta a bordo. Perché è stata assegnata a Porto Empedocle?

Accertamenti da parte della Procura di Agrigento sulla Vos Triton, il mercantile  giunto a Porto Empedocle assegnato come” porto sicuro“ con 77 migranti a bordo ed un cadavere.  Dall’imbarcazione, dopo il salvataggio dei migranti nel Mediterraneo erano stati evacuati a Lampedusa un uomo, una donna e un neonato. La Vos Triton quindi stava facendo rotta verso la Libia, ma vi sarebbe stata una rivolta a bordo ed è stato deciso l’approdo a Porto Empedocle del mercantile battente bandiera di GibilterraDai primi accertamenti compiuti dalla squadra mobile di Agrigento non emergono insurrezioni a bordo della Vos Triton, né violenze o minacce dei naufraghi nei confronti dell’equipaggio della nave per indurli a trasportarli in Italia. Emergerebbe soltanto – sottolineano fonti della Procura – un evidente disappunto dei naufraghi quando avevano appreso la notizia del loro ritorno in Libia. L’ufficio diretto dal procuratore Luigi Patronaggio e dal suo vice Salvatore Vella sta ricostruendo i fatti che hanno portato allo sbarco sulle coste agrigentine, in seguito all’assegnazione del “porto sicuro” da parte delle autorità italiane. I poliziotti, sempre su delega dei pm, stanno ricostruendo i fatti attraverso anche i documenti, ottenendo piena collaborazione – fa sapere ancora la Procura – da parte dell’equipaggio.