Viene sorpreso a guidare l’autovettura, senza patente, e sprovvisto di copertura assicurativa: pregiudicato niscemese denunciato dalla polizia

Viene sorpreso a guidare l’autovettura, senza patente, e sprovvisto di copertura assicurativa: pregiudicato niscemese denunciato dalla polizia

<em>    Gli uomini del Commissariato di P.S. Niscemi – diretti dal Commissario Capo Gabriele Presti – hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di un uomo, B.S.E., classe 1965, pluripregiudicato niscemese per reati inerenti gli stupefacenti e contro il patrimonio, poiché ritenuto responsabile del reato di cui all’art 116, comma 1 e 15 e 17, del codice della strada, poiché circolava alla guida di un’autovettura, senza patente, in quanto revocata. </em><em>In particolare,  gli agenti del Commissariato di P.S. niscemese di Palermo, notavano il pregiudicato niscemese alla guida di un’autovettura ford escort, il quale alla vista della pattuglia cercava di eludere il controllo, accelerando bruscamente la marcia. </em><em>Fermato il veicolo, alla richiesta di esibire la patente di guida e i relativi documenti  dell’autovettura in questione, il pregiudicato esibiva solamente la carta di circolazione, Il B.S.E.  esibiva la sola carta di circolazione, riferendo nella circostanza di non essere sprovvisto di copertura assicurativa dell’autovettura, in quanto non assicurato e di non avere la patente di guida. Inoltre, emergeva che il veicolo era di proprietà di un terzo. </em><em>Dagli accertamenti espletati dagli agenti, emergeva che con provvedimento del Prefetto di Caltanissetta, al B.E.S. era stata revocata la patente di guida.</em><em>Per tale circostanza, nei confronti del pregiudicato, i poliziotti niscemesi, contestavano il reato di guida senza patente, procedendo altresì alla contestazione, nei suoi confronti delle violazioni e delle sanzioni previste, dagli artt. 193 c°.2, 80 c°.14, con relativo sequestro e fermo amministrativo del mezzo, poiché il medesimo veicolo condotto, era, fra l’altro, privo di copertura assicurativa. </em><em>Sulla scorta di quanto accertato, il B.S.E. veniva deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela, per l’indicato reato di guida senza patente, per la violazione di cui all’art. 116/15° e 17° del c.d.s. poiché circolava alla guida del veicolo, con patente revocata dal Prefetto di Caltanissetta..</em> <em> </em>

Leave a comment

Rispondi