"Vetro di Venere" presentato libro di Giovanni Zafarana

[embed_video id=96409]«Il vetro di Venere è per me come una malattia venerea dello spirito; e il protagonista del mio romanzo ne è irrimediabilmente affetto. Lui vive in questo utero protettivo (un piccolo appartamento in affitto) da cui, di colpo, viene strappato a causa dell’incontro con una ragazza, una sconosciuta, una straniera che lo costringe ad “uscir fuori”, catapultandolo in un mondo altro, che lui non comprende, e che gli trasmette soltanto ostilità e pericolo… ma anche un certo penetrante piacere…». Così l’autore commenta questo appassionante viaggio esistenziale, intimistico e realistico al tempo stesso, fatto d’imprevisti, d’incomprensioni tra i due sessi, che rispecchiano bene e giustificano i continui cambiamenti di registri linguistici e di stile. Partendo dal fattore erotico – un erotismo per lo più mentale, quasi rarefatto – è per mezzo di un approccio a volte lirico, altre volte iperdescrittivo, tecnico, altre volte bruscamente realistico (quasi sempre ironico), che la narrazione diverte e trasporta il lettore in una ricerca sull’essere umano fatta di scenari non di rado paradossali, ma che non devia mai da ciò che è quotidianità, ordinarietà. In definitiva è “lo straordinario nell’ordinario” che, come lui stesso afferma, l’autore ricerca e propone in questo suo intenso lavoro di scrittura.

Giovanni S. Zafarana è nato il 31 gennaio 1975 a Caltanissetta, in un quartiere popolare nel quale ha vissuto fino alla prima adolescenza. Durante gli anni del liceo si accosta allo studio della chitarra, inserendosi in gruppi di giovani musicisti siciliani di differenti estrazioni musicali (soprattutto Metal, Dark, Grunge). La musica e il genere underground sono stati determinanti e continuano in qualche modo ad influenzare il suo modo di essere e di scrivere. Ottenuta la maturità liceale, si allontana dalla Sicilia per intraprendere gli studi di filosofia all’Università di Pisa. Dopo la laurea si trasferisce in Francia, a Grenoble, città nella quale vive attualmente e dove, dopo aver ottenuto una laurea specialistica in Arte, Lettere e Lingue Straniere, esercita la professione d’insegnante di lettere e lingua italiana.