USPL: Manifestazione di solidarietà per i portuali giorno 23 Ottobre a Caltanissetta

USPL: Manifestazione di solidarietà per i portuali giorno 23 Ottobre a Caltanissetta

Il sindacato USPL si oppone al green pass e indice una manifestazione, Sabato 23 Ottobre 2021 in Piazza Garibaldi  a Caltanissetta dalle ore 16:00 alle ore 18:30. Si manifesta per dare appoggio ai portuali di Trieste, violentati e stuprati nella loro dignità.

I cittadini di Caltanissetta e provincia dicono NO ALLA VIOLENZA attuata dalle forze dell’ordine contro i portuali che stavano manifestando pacificamente e si riuniscono perchè  QUELLI COME NOI NON MOLLANO MAI!

Trieste chiama? Caltanissetta c’è e RISPONDE!

A Trieste la manifestazione dei portuali contro l’obbligatorietà del Green pass sul posto di lavoro, prende il via il  15 ottobre quando il coordinamento dei lavoratori portuali annuncia il blocco totale delle operazioni. A loro si uniscono i No Green Pass. Il 15 ottobre più di cinquemila persone si sono radunate all’esterno dello scalo. L’accesso non è bloccato le operazioni all’interno del porto proseguono a singhiozzo. I camion non possono entrare. Proteste anche all’esterno dei porti di Genova e Ancona.

Una protesta, quella di Trieste, sfociata con i manifestanti  sfollati con cariche, manganellate, lacrimogeni e idranti.

Il 18 ottobre è stata una mattinata di tensione. I poliziotti arrivati all’alba dall’interno del porto sono scesi dai mezzi in tenuta antisommossa, un funzionario ha più volte invitato i lavoratori a disperdersi “in nome della legge” poi sono stati azionati gli idranti. “Non siamo violenti, toglietevi gli scudi”, “Arretrate” “Pace, amore e libertà”. Così hanno urlato i manifestanti ai poliziotti schierati al varco 4 del porto dove avevano costituito una sorta di barriera tra uomini e mezzi per avanzare lentamente spingendo lavoratori e No Green pass lontano dal Varco stesso che è poi stato liberato nella tarda mattinata. La protesta a Trieste prosegue.  Sabato 23 ottobre  sono previste 20000 persone ed è prevista anche la presenza del ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, il quale dovrebbe incontrare una delegazione di manifestanti. L’obiettivo, come più volte ripetuto, è chiedere al governo l’abolizione del Green pass. I portuali non sono distaccati dai no green pass ma si dissociano dalle azioni violente.