Unità Siciliana LE API: "Il Governo Italiano sembra aver detto definitivamente No al Ponte sullo Stretto"

Unità Siciliana LE API: "Il Governo Italiano sembra aver detto definitivamente No al Ponte sullo Stretto"

Prima ancora di presentare agli italiani, all’Europa e al Mondo intero un progetto unitario e fisiologico di crescita per la Nazione, i nostri governanti iniziano con un No al Ponte.

Vi sembra normale?

Perché non pensano a stilare un progetto che serva all’Italia per abbandonare le posizioni scandalose in cui i governi degli ultimi 25 anni ci hanno relegato nelle graduatorie mondiali sui paesi meno sviluppati?

Cosa potevamo aspettarci da un governo PD – 5Stelle, da sempre contrario alle grandi infrastrutture e particolarmente e ideologicamente contrario al Ponte?

Contrari al Ponte sono stati anche tre grandi “statisti” italiani: Mortadella, Baffetto e Beppe il comico, non basta?

Tre grandi “statisti” che l’Italia ricorderà nei libri di storia perché con il loro passaggio hanno lasciato una traccia, un ricordo indelebile, facendo grande l ‘Italia, altro che de Gasperi, Berlinguer e Moro!

Anche i loro nipotini, i vari Luigino, Montalbanino e Renzino la pensano come ai nonni: la Sicilia deve rimanere ai margini del progresso e della innovazione, un serbatoio di manodopera e di voti, senza futuro per i giovani e senza passato per gli anziani.

Una regione del Nord Africa!

Il ponte non lo volevano i decrepiti nonni e non lo vogliono gli inutili nipotini.

E dire che il Ponte è già cantierabile, avendo superato tutti gli esami e le prove necessarie ed è un’opera voluta dall’Europa, necessaria al corridoio Helsinki – Palermo, quindi funzionale al progetto delle grandi vie di comunicazioni transnazionali.

Chiediamoci: perché PD e 5 Stelle sono contrari?

La risposta è semplice: il Ponte e le infrastrutture che ne derivano e cioè alta velocità , porti e aeroporti sposterebbero l’asse economico italiano portandolo al Sud, e la Sicilia, in tutto questo, assumerebbe un ruolo importantissimo, che le compete, nello scacchiere internazionale e nella geopolitica del Mediterraneo.

È bene, che si sappia, non è soltanto la Lega a remare contro il Sud, anche il PD e 5stelle non scherzano.

Di questo passo come ci andrà a finire?

Salvatore Giunta

Consigliere Nazionale

Unità Siciliana LE API