Truffa, la Cassazione conferma quattro condanne

Truffa, la Cassazione conferma quattro condanne

CALTANISSETTA – Definitive quattro condanne nell’ambito del processo "Identità" su truffe con carte d’identità falsificate. La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d’Appello: sei anni e sei mesi a Michele Giarratana; tre anni e sei mesi e 2 mila e 100 euro di multa a Maurizio D’Alù; 3 anni e mille e 200 euro di multa a Liborio La Paglia; due anni e due mesi e mille e 100 euro di multa a Filippo Virzì. Le condanne riguardano episodi risalenti a un periodo antecedente al maggio 2006. Sarà applicato il condono di tre anni per la legge sull’indulto. Resta da chiarire chi abbia fornito le carte d’identità provenienti dal Comune di Caltanissetta. Assolto un impiegato in primo grado.

Leave a comment

Rispondi