Tribunale di Caltanissetta; rigettata l'immediata esucutività al decreto decreto ingiuntivo notificato dalla Scat nei confronti del comune

Tribunale di Caltanissetta;  rigettata l'immediata esucutività al decreto decreto ingiuntivo notificato dalla Scat nei confronti del comune

Il  10 febbraio 2014, il Giudice Onorario del Tribunale di Caltanissetta, Cosimo Napoli, ha rigettato l’istanza di esecuzione provvisoria del decreto ingiuntivo notificato dalla Scat, la società che gestisce il trasporto pubblico locale, nei confronti del Comune di Caltanissetta.   La vicenda riguarda una somma di euro 233.300,00 che la Scat sostiene di avanzare dal Comune a titolo di contributo straordinario, a parziale copertura dei maggiori oneri e costi non coperti dal corrispettivo contrattuale per gli anni 2010, 2011 e 2012. Il Comune, difeso per l’occasione dall’avvocato Michele Intilla, dal canto suo ha presentato un Atto di citazione in opposizione al decreto ingiuntivo, chiedendo che “venisse dichiarato nullo, inammissibile e, comunque, revocato, essendo il medesimo privo di supporto probatorio oltre che infondato in fatto e in diritto”. Il Comune di Caltanissetta tiene a precisare che si è sempre mostrato disponibile nei confronti della società Scat, non solo versando puntualmente il corrispettivo spettante alla società per un importo annuo pari a 1.047.067,53 euro, come da contratto, ma spesso facendo fronte anche ad anticipazioni di ulteriori somme affinché  il servizio di trasporto pubblico cittadino non subisse ripercussioni. Ciò premesso, a conferma della volontà dell’Amministrazione comunale di cercare in tutti i modi di alleviare le difficoltà economiche manifestate dalla Scat, gli Uffici stanno già predisponendo il mandato di pagamento riferito al primo trimestre 2014, sperando che queste somme possano ristabilire il servizio di trasporto pubblico che, a causa della sospensione decisa dalla società, sta procurando enormi disagi alla cittadinanza. 

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *