Trading online: consigli e domande sull'argomento 

Trading online: consigli e domande sull'argomento 

Sono in molti a chiedere quali sono i consigli per iniziare a giocare in borsa che dovremmo seguire e quali no. Questo è probabilmente sintomo dei tempi correnti; dei tempi dove un mondo come quello della Borsa si sta man mano aprendo a un pubblico sempre maggiore e affamato di conoscenza, la cui brama di informazioni è simile soltanto alla brama del guadagno.
Ebbene, prima di cominciare ci preme darvi il consiglio più importante di tutti: non c’è consiglio che regga per quanto riguarda guadagni facili e immediati, non c’è formula magica. Il trading online per poter fruttare bisogna che sia supportato da un costante lavoro di ricerca e applicazione, fatto con la consapevolezza che il guadagno e l’investimento stesso effettuato possano evaporare in tempi brevissimi.
Fatte quindi queste doverose premesse, andiamo a vedere come funziona il trading online e quali sono le cose a cui dobbiamo prestare attenzione prima di iniziare.
Trading online: di cosa si tratta? 
Il trading online avviene grazie a piattaforme online offerte da un servizio di broker online. Queste piattaforme basano la maggior parte dei propri profitti su scambi di titoli azionari, investimenti in materie prime e scambio valute straniere (FX) tutti basati principalmente sui mercati OTC (Over the Counter).
Questi mercati sono caratterizzati soprattutto dal fatto che non hanno un vero e proprio riferimento fisico, materiale (come può essere l’iconica Wall Street con la sua Borsa di New York); piuttosto gli scambi di questo mercato non regolamentato avvengono tutti per via telematica grazie alla potenza di internet.
Gli strumenti finanziari principalmente utilizzati nei mercati OTC sono prodotti finanziari derivati come i CFD. La sigla CFD è un acronimo che viene utilizzato in finanza per indicare i cosiddetti “Contract for Difference”; un tipo di prodotto derivato la cui dinamicità è data dal fatto che i guadagni si potranno ottenere non solo quando un titolo quotato sale in borsa, ma anche quando questo scende.
Inoltre, per investire con i CFD non ci sarà bisogno di investire ingenti somme come nel caso degli investimenti diretti, e gli stessi broker online permetteranno di aprire conti anche caricando pochissime decine di euro.
Trading online: come posso iniziare? 
Per iniziare a fare trading online avremo bisogno di aprire un conto con un broker online. Prima di fare ciò però, dovremo assicurarci che questi sia un broker online affidabile e per farlo vanno fatti controlli riguardo le licenze e le autorizzazioni richieste per operare in Europa.
Ad esempio, l’autorizzazione di vigilanza CySEC e le licenze CONSOB sono un must se ci si vuole assicurare di essere nelle mani di un broker online affidabile.
Una volta accertatosi di ciò, abbiamo due possibilità:
● incominciare buttandoci a capofitto nel trading online aprendo un conto col broker online interessato e caricando la somma prevista minima richiesta dalla piattaforma
● incominciare con un account demo gratuito, in modo da far pratica con un balance virtuale fittizio che però ci permetterà di eseguire trade come se fossero soldi reali
Quest’ultima opzione è particolarmente utile nel momento in cui si è dei neofiti dell’ambiente o della piattaforma di trading online scelta, in modo da poter agire in tutta serenità e sicurezza senza il costante rischio di perdere denaro per un errore tecnico o di incompetenza.

Per quanto riguarda quei broker online che permettono di aprire un account demo gratuito e che sono in possesso anche delle certificazioni legali di cui sopra, spiccano tra tutti eToro e Plus500.
Soprattutto nel caso di eToro, l’attenzione all’utente è evidente non solo grazie alla possibilità che questo broker online dà di aprire un conto demo gratuito, ma anche dal marchio social che ormai lo caratterizza.
Se infatti proveremo i suoi servizi, la prima cosa che ci colpirà sarà la facilità di utilizzo della piattaforma online e la sua somiglianza con i social network oggi i familiari a tutti i navigatori di internet.
Questa impronta social la si denota inoltre anche da alcune sue funzionalità e denominazioni: i trader più famosi e di successo, le “star”; della piattaforma, vengono definiti “Top Trader” ad esempio; il che è un po’ come chiamarli “Influencer”.