"Su quel terreno anche i contributi"

"Su quel terreno anche i contributi"

CALTANISSETTA – Nell’ambito del sequestro di beni effettuato dalla Dia, è emersa la vicenda di un terreno di contrada Mimiani, a Caltanissetta, caratterizzato da un’area di vaste dimensioni, circa 300 ettari, con annessa azienda agraria, che in passato sarebbe stato utizzato quale riserva di caccia a uso dei più noti esponenti di Cosa nostra siciliana, anche nel corso di periodi più o meno lunghi di latitanza. Il terreno avrebbe prodotto cospicue rendite fondiarie e, per lo stesso, sarebbero stati erogati ingenti contributi pubblici dall’Agea. Ampio servizio nel tg. Parla il procuratore aggiunto Domenico Gozzo  

Leave a comment

Rispondi