Sparatoria a Gela: fermato un 34enne

Sparatoria a Gela: fermato un 34enne

Sparatoria in una stazione di servizio a Gela al culmine di una rissa tra un gruppo di gelesi e uno di licatesi. Sette i colpi di pistola sparati nei confronti di un 42enne di Licata – Michele Cavaleri – che si trova adesso ricoverato in gravi condizioni all’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela. I carabinieri hanno fermato un 34enne: si chiama Paolo Quinto Di Giacomo ed è accusato di tentato omicidio e porto abusivo d’arma da fuoco. Secondo una prima ricostruzione la rissa sarebbe avvenuta in seguito al ferimento della sorella del 34enne che, intervenuto in difesa, ha preso una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa e ha sparato all’indirizzo di Cavaleri proprio davanti ai carabinieri che erano giunti sul posto. Le registrazioni delle telecamere della stazione di servizio, acquisite dai carabinieri del Reparto Territoriale di Gela guidati dal tenente colonnello Ivan Boracchia, sono nette. Prima la lite all’interno del locale, la scazzottata e poi i colpi d’arma da fuoco. I proiettili hanno raggiunto la vittima alle gambe e all’addome ed e’ stato sottoposto a intervento chirurgico.