Somministrazione di lavoro: il ruolo dell’agenzia interinale

Somministrazione di lavoro: il ruolo dell’agenzia interinale

Oggi la somministrazione di lavoro consente a molti giovani di affacciarsi al mondo del lavoro. Le agenzie per il lavoro rivestono un ruolo importante: si occupano di assumere manodopera e professionisti, ma anche di formarli e di mantenerli occupati.

 Una delle fasi più delicate nella vita dei giovani è quella che riguarda la ricerca di un impiego. In realtà, esistono vari strumenti e diversi percorsi per entrare nel mondo del lavoro.

Da un lato, per esempio, c’è il lavoro a tempo determinato, mentre dall’altro ci sono i contratti a tempo determinato. Da un lato ci sono i concorsi riservati a chi vuole ottenere un posto nella Pubblica Amministrazione, nella scuola, negli ospedali. Dall’altro ci sono piattaforme online e agenzie per il lavoro che pubblicano continuamente annunci di aziende private.

Infine c’è Jobtech, la prima agenzia di somministrazione lavoro in Italia a trazione 100% digitale, che si occupa di ricerca e selezione del personale. Per fornire ai propri clienti un servizio sempre rapido, efficiente e vantaggioso, Jobtech ha automatizzato gran parte del suo processo di screening e sourcing dei candidati. In questo modo, i suoi recruiter specializzati hanno a disposizione più tempo e un numero maggiore di risorse da dedicare ai colloqui one-to-one (virtuali) con cui verificare le reali motivazioni e competenze dei candidati.

Tra le forme contrattuali proposte dall’agenzia c’è quella del lavoro in somministrazione. Si tratta di un contratto di lavoro flessibile, a termine o indeterminato (in quest’ultimo caso si parla di staff leasing). L’inquadramento contrattuale prevede che il professionista (il somministrato) venga assunto dall’agenzia (il somministratore) per andare in missione presso il cliente finale (l’utilizzatore).

La somministrazione di lavoro, negli ultimi anni, ha rappresentato un’opportunità di impiego per molti giovani. Offre infatti possibilità di lavorare in maniera continuativa e di acquisire competenze sia soft che hard. Oltre ad assumere le nuove risorse, l’agenzia somministratrice si occupa anche della loro formazione. Sono infatti disponibili numerosi fondi e strumenti educativi dedicati ai lavoratori somministrati, tramite i quali studiare e apprendere in un’ottica di inserimento o reinserimento nel mondo professionale.

Nel caso dello staff leasing a tempo indeterminato, il compito dell’agenzia è inoltre quello di trovare e fornire nuove opportunità di lavoro ai somministrati costretti a interrompere la loro missione presso il precedente utilizzatore. E, qualora rimanessero inoccupati per un certo periodo di tempo, ha il dovere di corrispondere loro un giusto indennizzo economico.