Sindaco Greco: Gela piange la morte per Covid del dipendente comunale Giuseppe Fraglica

Sindaco Greco: Gela piange la morte per Covid del dipendente comunale Giuseppe Fraglica

L’intera amministrazione comunale di Gela, con a capo il Sindaco Lucio Greco, e tutto il consiglio comunale, con in testa il Presidente Totò Sammito, si stringono al dolore della famiglia del dipendente comunale Giuseppe Fraglica, deceduto a causa del Covid-19. Condoglianze anche da parte dei colleghi di tutti gli uffici.

“Abbiamo appreso della positività del dipendente del settore bilancio e servizio economato circa due settimane fa, – afferma Greco – quando ha comunicato la sua situazione e si è assentato. Tutti insieme abbiamo pregato e sperato che l’evoluzione della malattia fosse innocua. E così, inizialmente, sembrava essere, dato che si trovava in isolamento domiciliare. Improvvisamente, le sue condizioni si sono aggravate, al punto da rendere necessario il trasferimento al Vittorio Emanuele, dove è sopraggiunto il decesso. Siamo vicini alla famiglia Fraglica e alla moglie, facente parte del corpo di Polizia Municipale, già provato dalla perdita di Orazio Tuzzetti, pochi mesi fa, sempre a causa del Covid. La nostra città è stata piegata dalla pandemia, e sta pagando un prezzo altissimo. Da Sindaco, l’unica cosa che mi sento di aggiungere in un momento tanto delicato, è un invito a fare comunità e a stringerci tutti al dolore dei congiunti di quanti non ce l’hanno fatta, che sono 70 dall’inizio dell’emergenza”.