Sicilia. Programma di azione e coesione, arrivano altri 40 milioni. Cancelleri: “Impegno e collaborazione di tutti gli attori, un altro importante momento per il sud”

Sicilia. Programma di azione e coesione, arrivano altri 40 milioni. Cancelleri: “Impegno e collaborazione di tutti gli attori, un altro importante momento per il sud”
Pubblicate le graduatorie definitive del Programma di Azione e Coesione PAC 14/20, in particolare le graduatorie che riguardano:
Asse B “Recupero Waterfront” che prevede l’ampliamento e la riqualificazione degli approdi dei moli e dei Terminal Crociere dei porti, la sistemazione e la riqualificazione funzionale e urbanistica delle aree portuali, il miglioramento della connessione materiale tra i centri urbani e le aree portuali (17 milioni):
1. Interventi di ampliamento e riqualificazione degli approdi dei moli. Progetto di Riorganizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici del lungomare di Pantelleria (734.771,87 €);
2. Restyling dei Terminal Crociere dei porti delle regioni meno sviluppate. Progetto di Riorganizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici del lungomare di Pantelleria (909.535,79 €);
3. Interventi di sistemazione e di riqualificazione funzionale e urbanistica delle aree portuali. Progetto per la riqualificazione urbanistica ed ambientale waterfront adiacente al porto di Marsala – 2° stralcio (1.975.684,88 €);
4. Interventi di sistemazione e di riqualificazione funzionale e urbanistica delle aree portuali. Porta del Mare, Milazzo (7.720.962,00 €);
5. Interventi di miglioramento della connessione materiale tra i centri urbani e le aree portuali. Progetto di Riorganizzazione e riqualificazione degli spazi pubblici del lungomare di Pantelleria (2.896.726,65€);
6. Interventi di miglioramento della connessione materiale tra i centri urbani e le aree portuali. Riqualificazione di Porto Piccolo di Siracusa, approdo Santa Lucia e Riva Porto Lachio (2.559.076,12€).
 Asse C “Accessibilità turistica” che prevede invece il potenziamento e la riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica e il miglioramento e la sostenibilità̀ della mobilità interna ed esterna alle aree di attrazione (21 milioni) del programma:
1. Pianificazione e programmazione degli interventi. Progetto Passiblei – Circuito del Barocco Sistema integrato di mobilità ciclo ferroviaria nella Val di Noto (1.400.000,00 €);
2. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Realizzazione di nuove strutture per l’accoglienza dei passeggeri a Porto Empedocle e intermodalità vigatese (3.250.000,00 €);
3. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Ride On Strait, Messina (1.040.000,00 €);
4. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Riqualificazione del Lungomare Bisani – tratto da Punta di Mola allo scalo trapanese – intervento di potenziamento e messa in sicurezza della mobilità ciclopedonale, Ragusa (5.300.000,00 €);
5. Potenziamento e riqualificazione della dotazione materiale e immateriale trasportistica. Catania Inside. Innovazione, Cultura, Turismo, Mobilità (870.000,00 €);
6. Miglioramento e sostenibilità della mobilità interna ed esterna alle aree di attrazione. Ride On Strait, Messina (402.000,00 €);
7. Miglioramento e sostenibilità della mobilità interna ed esterna alle aree di attrazione. Catania Inside. Innovazione, Cultura, Turismo, Mobilità (8.700.000,00 €).
 “Il completamento dell’iter con la pubblicazione delle graduatorie definitive, anche degli assi B e C, del Programma di Azione e Coesione 14/20 rappresenta un risultato importantissimo per il Sud ed in particolare per la Sicilia” commenta il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Giancarlo Cancelleri. “il programma Pac prevede il completamento degli interventi entro il 2023, quindi non c’è tempo da perdere, bisogna fare in fretta e bisogna fare bene perché ottenere i finanziamenti è un merito ma trasformare quei fondi in opere concrete è un obbligo!”
“In un periodo di fame infrastrutturale come questo, si palesano preziosissime le risorse che il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha messo in campo negli ultimi mesi. C’è tanto per la Sicilia, l’isola di Pantelleria è nel cuore dell’azione finanziaria con ben 4 milioni e mezzo di finanziamenti.  Continueremo a lavorare affinché vengano destinati fondi anche i progetti finora non finanziati. Occorre però velocizzare, completare tutti gli iter autorizzativi necessari e concretizzare i numerosi progetti presentati e finanziati. E’ un dovere morale e sociale impegnarsi affinché questi fondi trovino luce in opere essenziali per il territorio” commenta il Sottosegretario Giancarlo Cancelleri.