Si era dato fuoco. E' morto

Si era dato fuoco. E' morto

PALERMO – E’ morto, all’ospedale Civico (nella foto), Michele La Delfa, il quarantenne di Leonforte che martedì si era dato fuoco sul tetto del municipio del centro ennese. Un gesto estremo di prostesta. Chiedeva una casa popolare. Disoccupato, sposato, padre di tre figli, l’uomo aveva riportato ustioni gravi in diverse parti del corpo. L’uomo si è spento nella tarda mattinata per le complicazioni sopravvenute. Martedì La Delfa si era recato in municipio, a Leonforte, dov’era in corso la comunicazione dei nomi degli assegnatari degli alloggi. Poi si allontanava. Poco dopo tornava con una tanica di benzina e raggiungeva il tetto del palazzo. A dare l’allarme alcuni passanti. Fra i primi a soccorrere La Delfa era stato il sindaco Francesco Sinatra. Da tempo, La Delfa era in attesa di un alloggio e già un anno fa, era stato protagonista di una protesta, con altri aspiranti assegnatari, chiedendo che fosse riesaminata la documentazione riguardante la graduatoria e che si tenesse conto della reale situazione di povertà dei richiedenti.

Leave a comment

Rispondi