21 marzo: giornata mondiale del servizio sociale

[embed_video id=122469]In occasione della giornata mondiale del Servizio Sociale la cooperativa Etnos, in collaborazione con la scuola IPSIA “Galileo Galilei” e l’Ordine professionale degli assistenti sociali, ha organizzato un incontro dedicato alla valorizzazione degli operatori del settore.
Al convegno “Identità professionale dell’assistente sociale oltre i pregiudizi” sono intervenuti la professoressa Mari Elisabetta Piccione, la componente del consiglio CROAS Sicilia Mariolina di Salvo, la piscoterapeuta Maria Concetta Muscò e le assistenti sociali Rosalba Turrigrossa, Laura Rizzari ed Eugenia Sferrazza.
“Questo incontro è un invito che spinge a prende coscienza del ruolo che noi assistenti sociali abbiamo scelto di svolgere per la società – ha commentato Rosalba Turrigrossa, relatrice e responsabile dell’organizzazione dell’evento -. A noi è affidato il compito di sostenere e curare non solo la persona che ci affidano ma, in generale, anche il suo nucleo familiare. Dobbiamo far capire alle persone a noi affidate i loro limiti e mettere in evidenza le risorse che possono essere sfruttate per migliorare la loro condizione sociale o economica. Prendere consapevolezza del nostro ruolo e del supporto morale, psicologico e logistico che possiamo fornire alle persone che ci affidano – ha concluso Turrigrossa – è il primo passo per essere un buon assistente sociale. È proprio per questa consapevolezza che, per noi, è motivo di orgoglio e di grande responsabilità formare ed informare le nuove generazioni“.