Serradifalco, sindaco arrabbiatissimo:” la legge non mi ha consentito di chiudere le scuole”

Serradifalco, sindaco arrabbiatissimo:” la legge non mi ha consentito di chiudere le scuole”

Il sindaco di Serradifalco Leonardo Burgio comunica altri 10 nuovi positivi al coronavirus. 8 appartenenti a 2 nuclei  familiari. Un’altro soggetto della casa d’accoglienza per donne vittime di violenza ed una ragazza che ha dato liberatoria sul nome, Desy Vella. La ragazza era già in quarantena e ha rispettato tutte le regole ma quello che fa infuriare il sindaco Burgio è la legge che non consente ai sindaci di chiudere le scuole. Desy ha 3 fratelli che frequentano un istituto scolastico e che domani verranno sottoposti a tampone. Il sindaco arrabbiatissimo dichiara: “ Spero che siano negativi perché altrimenti si ricomincia da capo con i contagi nelle scuole e nei nuclei familiari e tutto questo perché io le volevo tenere chiuse ma la legge non consente ad un sindaco che è la massima autorità sanitaria cittadina di farlo. I sindaci non siamo pazzi se decidiamo di chiudere le scuole! Abbiamo tutta la responsabilità addosso e chi siede nelle poltrone non ci da la libertà di decidere sul nostro territorio. Sono stanco fisicamente e mentalmente ma se ci sono positivi nelle scuole qualcuno ne dovrà rispondere” . Gli attuali positivi a Serradifalco sono 38 più una donna ricoverata in rianimazione al Sant’Elia. Oggi 13 guariti.