Sergio Lari presta giuramento, è il nuovo procuratore generale di Caltanissetta

Sergio Lari presta giuramento, è il nuovo procuratore generale di Caltanissetta

Sergio Lari è il nuovo procuratore generale di Caltanissetta. Il magistrato ha guidato fino ad oggi la procura ordinaria e la Direzione distrettuale antimafia nissena. Il giuramento questa mattina davanti alla Corte d’appello presieduta da Salvatore Cardinale con a latere i consiglieri Giovanbattista Tona e Gabriella Canto. Alla cerimonia era presente anche Roberto Scarpinato, procuratore generale di Palermo e in passato anche di Caltanissetta, che ha elogiato l’impegno di Lari nella lotta alla mafia e ha citato l’ultima indagine contro i magistrati del Palazzo di Giustizia di Palermo sulla gestione dei beni confiscati alla mafia. “Lari è l’esempio della rigorosa applicazione dell’articolo tre della Costituzione e cioè che la legge è uguale per tutti”. «Mi appresto a svolgere il mio nuovo incarico – ha detto Lari – consapevole dell’estrema delicatezza del compito di coordinare gli uffici requirenti di un distretto di Corte d’appello divenuto ormai un irrinunciabile presidio di legalità». “C’è una crisi di legalità senza precedenti in Italia e soprattutto in Sicilia – ha detto il neo Pg nisseno – i cittadini avvertono che i valori di correttezza, onestà e trasparenza sono stati messi da parte”. Sergio Lari ha 67 anni ed è in magistratura da 40 anni. Ha iniziato come sostituto procuratore a Termini Imerese prima di diventare procuratore a Trapani, procuratore aggiunto a Palermo e, dal 10 aprile 2008 ha lavorato come capo della Procura di Caltanissetta.