Sebastiano Tagliarini di Caltanissetta e tre colleghi acquistano l’azienda che gli dava lavoro

Sebastiano Tagliarini di Caltanissetta e tre colleghi acquistano l’azienda che gli dava lavoro

Di Danila Bonsangue

Oggi vi parliamo del coraggio di quattro dipendenti di acquistare l’azienda che gli dava lavoro e che i proprietari  avevano deciso di cedere. L’azienda è a Modena ma uno dei dipendenti è di Caltanissetta, si chiama Sebastiano Tagliarini e ha 54 anni. Nell’impresa che definiamo “eroica”, un altro siciliano  Carmelo Reale, 44 anni e  due modenesi Simone Messerotti, 32 anni di Lesignana e Simone Turchi fananese di 33. Hanno acquistato Cama,  uno dei Centri Assistenza Macchine Agricole del gigante New Holland più avanzati d’Italia.  Cama si trova a Modena in via Don Milani, nel quartiere artigianale e industriale Torrazzi.

Sebastiano Tagliarini di Caltanissetta, racconta: “Sono arrivato a Modena il 29/04/2017 e assunto nella ditta C.A.M.A (Centro assistenza macchine agricole) nonché centro assistenza New Holland, con la mansione di addetto alla gestione ricambi. Nel novembre del 2018 i miei quattro datori di lavoro comunicano a me e ai miei colleghi di voler cedere l’attività. Decidiamo di acquistarla noi! Dopo diversi incontri per finalizzare l’acquisto, nel 2019 insieme ai miei tre soci rileviamo l’azienda.

Siamo una bella realtà dell’Emilia Romagna e ne sono orgoglioso.

Non avrei mai immaginato di riuscire a realizzare quello che per tanti anni e grandi sacrifici avevo sognato. Purtroppo questo sogno si è avverato lontano dalla Mia Amata Terra e dai miei affetti, ma con l’amorevole supporto di mia moglie e mio figlio la scelta è stata la migliore.

Grazie alla mia Sicilia e alla mia Caltanissetta e adesso anche alla mia seconda regione del cuore Emilia Romagna.

Ammetto che prima di rilevare Cama sono  stati giorni difficili, anche in famiglia. Per una scelta che ipotecava il nostro futuro. Ma poi abbiamo fatto tutti e quattro il gran passo scommettendo sul nostro futuro. I fatti ci hanno dato ragione! Spesso la Casa madre, che proprio qui in città ha il suo quartier generale, ci coinvolge nella ricerca e sperimentazione di nuovi modelli di trattori o macchinari agricoli. Ci propongono modifiche e realizzazione di prototipi. Abbiamo mille clienti in portafoglio, nel Modenese ma non solo perché siamo un riferimento anche per il Reggiano, il Bolognese. Cama è cresciuta nei numeri. All’impiegata che segue la parte amministrativa, si sono aggiunti altri tre dipendenti e pensiamo ad altre assunzioni. Un fatturato in costante crescita e che ha toccato 1,3 milioni. Le ore di lavoro che facciamo non si contano. Il nostro coraggio e i sacrifici però sono premiati”.