Scoperto nel Capoluogo un laboratorio per la coltivazione e lo stoccaggio di marijuana, denunciato un pregiudicato nisseno ventinovenne

Scoperto nel Capoluogo un laboratorio per la coltivazione e lo stoccaggio di marijuana, denunciato un pregiudicato nisseno ventinovenne

Nel pomeriggio di ieri, la Sezione Antidroga della Squadra Mobile, nell’ambito di specifici servizi, ha segnalato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica un pregiudicato nisseno ventinovenne per il reato di possesso e produzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio del tipo marijuana. Nel corso di detta attività di prevenzione e repressione, si procedeva ad una perquisizio-ne locale nell’abitazione di campagna nella disponibilità dell’odierno indagato, sita in contrada Manca Sabucina, poiché da attività info-investigativa si acquisiva notizia circa una possibile attività, intrapresa dallo stesso, di illecita detenzione e produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana. La perquisizione effettuata da personale della sezione antidroga si concludeva con esito positivo, poiché veniva scoperto un laboratorio per la coltivazione e lo stoccaggio di so-stanza stupefacente del tipo marijuana: una serra idroponica, contenitori per l’essiccazione, lampada alogena, ventole, bilancini di precisione, numerosissimi sacchetti per la suddivisione in dosi e, infine, un sacchetto contenente gr. 2,18 di marijuana. Nel corso della perquisizione domiciliare, gli investigatori dell’antidroga hanno anche rinvenuto dei calendari in cui venivano appuntate tutte le operazioni necessarie per lo sviluppo della coltivazione ed i dosaggi dei concimi. Dalla consultazione di questi calendari, e’ emerso che l’indagato aveva intenzione di mettere a regime un’ulteriore ciclo di produzione della marijuana il cui raccolto era previsto per il mese di dicembre. I poliziotti dell’antidroga, pertanto, hanno bloccato una fiorente coltivazione di marijuana che, una volta prodotta, sarebbe stata sicuramente immessa sul mercato nisseno. Oltre al materiale indicato, sono state rinvenute altre sostanze tipicamente utilizzate per il taglio di cocaina.DSC_0157  L