Scaduti i termini per le SRR. Personale carente all'Ato, rischio problemi igienico- sanitari

Scaduti i termini per le SRR. Personale carente all'Ato, rischio problemi igienico- sanitari

L’incontro in Prefettura a Caltanissetta ha portato all’erogazione di una mensilità che
non era stata ancora pagata ai lavoratori dell’Ato. La notizia è stata accolta con cauto
entusiasmo da parte di Michele Ferro e Andrea Morreale, rispettivamente segretari di Cgil
e Uil che lanciano un nuovo appello ai sindaci del territorio per saldare quanto dovuto o
diventerà indispensabile l’intervento dei commissari regionali che, però, dovrebbero
essere pagati e farebbero crescere il conto da saldare. Intanto ancora tanto deve essere
fatto per fare decollare la SRR Caltanissetta Nord, che ha subito una battuta d’arresto,
ieri sono scaduti i termini dettati dalla Regione per rendere operativa la nuova società
che dovrà sovrintendere al sistema rifiuti nella zona nord della provincia nissena; molto
probabilmente si ovvierà con una nuova proroga dell’incarico commissariale, sancendo così
l’inconcludenza di tanti politici. A questi problemi si aggiunge la carenza di personale
aggravata dall’ultimo licenziamento di dodici unità avvenuto lo scorso dicembre e all’imminente scadenza del contratto di altre 18 unità. Tutto ciò potrebbe portare a
breve a problemi di natura igienico-sanitaria in vista non soltanto della stagione calda
ma del periodo estivo nel quale i dipendenti si avvicenderanno nelle ferie portando
ulteriori rallentamenti al servizio.