Sara, 5 anni: “Mamma perché sono morta”. Lottiamo per l’esame necroscopico

Sara, 5 anni: “Mamma perché sono morta”. Lottiamo per l’esame necroscopico

Sit-in questa mattina a Caltanissetta davanti il tribunale organizzato dai genitori della piccola Sara, la bimba di 5 anni morta il 30 marzo 2020 all’ospedale “Di Cristina” di Palermo dopo essere stata ore al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. La bambina, di origini tunisine, è arrivata al pronto soccorso con un forte dolore all’anca e all’addome. Era caduta mentre giocava. Sottoposta a tampone è risultata negativa al Covid 19. Perché è morta Sarà? Se lo chiede la mamma Alem. Al “ Di Cristina” hanno detto tubercolosi ma dall’autopsia non è emersa nessuna malattia. La mamma chiede giustizia, vuole l’esame necroscopico ma non lo ottiene.

Il certificato necroscopico è un documento che certifica le cause della morte di un familiare.