San Cataldo. Scuola San Giuseppe, il Festival dei talenti: destinazione Luna.

San Cataldo. Scuola San Giuseppe, il Festival dei talenti: destinazione Luna.

A San Cataldo nella scuola San Giuseppe II circolo didattico, si è tenuto un festival dei talenti di bambini dai 9 agli 11 anni con una giuria professionale.

“Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio”.

Stamattina 13 Piccoli Grandi Talenti si sono esibiti con grande coraggio dopo la pandemia mostrando le loro qualità artistiche  speciali partecipando al concorso ufficiale Borsa di Studio Calogera Duminuco dal nome: Destinazione Luna.

L’evento è stato possibile grazie alla Dirigente Calogera Duminuco,  ai componenti della Commissione organizzatrice del Festival, Marianna Guttilla ( presidente del consiglio di Circolo) Valerio Cammarata, Aldina Falzone, Miranda Lombardo.

La giuria di esperti professionisti era formata per la categoria danza dall’insegnante e coreografa Oriana La Malfa, categoria musica il Maestro Francesca Maria Costanza e per la categoria recitazione l’art Director e Show man Ernesto Trapanese, l’insegnante Aldina Falzone in rappresentanza della Scuola e il Presidente di Giuria, dott. Ssa Calogera Duminuco. Un ringraziamento va ai genitori che hanno incoraggiato i propri figli a partecipare e ai collaboratori scolastici  per la fattiva collaborazione, alla Dirigente Rossana Ambra e al vicario Rosario Randazzo che hanno accolto con entusiasmo e sostenuto questa manifestazione. Vincitore assoluto della borsa di studio di 1000 euro che servirà per master, scuole di formazione e potenziamento, Matteo Asaro con il suo monologo sui 10 comandamenti di Roberto benigni sull’amore e la felicità.

Attestato di partecipazione a tutti e 13 i partecipanti.

3 diplomi di merito più coppa per i vincitori dei primi posti per ogni categoria.

1 posto danza : Ludovica Li Pira

1 posto musica: Andrea Spiaggia

1 posto Recitazione : Matteo Asaro

Momento di divertimento e intrattenimento con il presentatore Valerio Cammarata e il giudice Ernesto Trapanese che hanno allietato il pubblico con balli, risate e battute.