San Cataldo, mercato settimanale: M5S invita la Commissione a predisporre controlli e luoghi idonei 

San Cataldo, mercato settimanale: M5S invita la Commissione a predisporre controlli e luoghi idonei 

Lunedì scorso nell’area mercatale di Santa Germana dopo un periodo di pausa, prevista dalle disposizioni causa emergenza coronavirus, si è svolto il mercato settimanale e molti cittadini hanno potuto costatare quanto si stia prendendo in maniera superficiale questa seconda fase dell’emergenza.

All’ingresso dell’area mercatale non vi era nessun controllo contingentato, ne controllo della temperatura corporea e pochissimi (quasi nulli) controlli all’interno dell’area, solo alcuni vigili urbani e una sparuta presenza di personale della protezione civile, che visto il numero insufficiente non potevano controllare gli innumerevoli accessi all’area.

Non possiamo non costatare che a differenza della nostra vicina Caltanissetta, dove sabato scorso, anche loro, hanno riattivato il mercato settimanale, dove per accedervi venivano effettuati tutti i controlli predisposti, ingresso contingentato e controllo della temperatura corporea, grazie al fatto, naturalmente, che vi erano pochissimi ingressi di accesso all’area del mercato.

La fase 2 dell’emergenza coronavirus non è da prendere alla leggera, e riteniamo che bisogna salvaguardare di più la Cittadinanza e anche gli stessi commercianti del mercato, che in caso di aumento delle positività al Covid19, si ritroverebbero di nuovo costretti a non poter effettuare a San Cataldo il loro commercio.

Invitiamo, quindi, la Commissione a prendere provvedimenti più rigorosi e a trovare un’area mercatale, in una via o in luogo dove tali controlli possono essere effettuati puntuali e con facilità. Siamo a conoscenza che i Commissari avevano proposto di spostarlo in altro luogo, e chiediamo anche agli ambulanti di ritenere più opportuna trovare, insieme all’amministrazione, una soluzione migliore. (immagine di repertorio)