San Cataldo, evento dell'A.N.P.I. per festeggiare il 77° anniversario della caduta del fascismo

San Cataldo, evento dell'A.N.P.I. per festeggiare il 77° anniversario della caduta del fascismo

Anche quest’anno in tutta Italia si celebra la caduta del fascismo – avvenuta il 25 luglio 1943 grazie alla destituzione e all’arresto del criminale Benito Mussolini – con la storica pastasciutta antifascista. Questa bella tradizione è legata ad un’ “invenzione” della famiglia Cervi che decise di festeggiare pubblicamente l’evento: si procurò la farina, prese a credito burro e formaggio e preparò chili di pasta. Una volta che questa fu pronta, caricò un carro, la portò in piazza a Campegine (RE) per distribuirla alla gente del paese. E fu festa. “Il più bel funerale del fascismo” secondo una limpida definizione di papà Alcide Cervi.

Anche a San Cataldo Lunedì 3 Agosto alle ore 20:30 si svolgerà l’iniziativa dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, presso la Locanda del Buon Samaritano (Via Monsignor Cammarata, 19).

L’evento è organizzato dal Comitato Provinciale ANPI di Caltanissetta e della Sezione ANPI “S.Pertini” di San Cataldo con la collaborazione dell’associazione AttivARCInsieme e il Centro Culturale delle Donne “Felicia B. Impastato“.

“Rinnoveremo la gioia di settantasette anni fa con una cena dominata dal colore rosso a base di pasta al pomodoro, vino rosso ed anguria”- ha dichiarato Peppe Cammarata, presidente dell’ANPI Comitato Provinciale di Caltanissetta, invitando tutti gli antifascisti della provincia a partecipare all’evento. Una cena che si ripete ogni anno per onorare i partigiani di ieri e gli antifascisti di oggi per l’Italia, che ripudia il fascismo e il razzismo e dice un SÌ forte, corale e diffuso alla Costituzione e alla democrazia nate dalla Resistenza.

La prenotazione è obbligatoria e il numero di posti sarà limitato al fine di rispettare il distanziamento sociale imposto dalle misure governative per il contrasto al Coronavirus.