San Cataldo, elezioni amministrative: Angelo Bellina nominato portavoce del candidato sindaco Valerio Ferrara e della coalizione sostenitrice

San Cataldo, elezioni amministrative: Angelo Bellina nominato portavoce del candidato sindaco Valerio Ferrara e della coalizione sostenitrice

Nei giorni scorsi si sono riuniti gli esponenti di FdI, della lista civica “La nostra San Cataldo” e “Idea Sicilia”, il movimento politico fondato dall’assessore regionale all’istruzione e formazione professionale Roberto Lagalla, gli esponenti dei citati partiti e lista civica, hanno dato pieno sostegno, alla candidatura a sindaco di Valerio Ferrara. Durante l’incontro è stato nominato, il Professore Angelo Bellina, già coordinatore provinciale di “Idea Sicilia”, come portavoce della coalizione.
Il ruolo del Professore Angelo Bellina, è fondamentale in quanto si occuperà di gestire i vari incontri che si svolgeranno in vista delle amministrative, con tutti i partiti del centrodestra e liste civiche che si rispecchiano nel quadro del governo regionale.
Valerio Ferrara dichiara: “Il Professor Angelo Bellina è un mio grandissimo amico, abbiamo condiviso diverse esperienze politiche, molte volte abbiamo punti di vista differenti ma proprio per questo motivo riusciamo ad avere sempre il quadro generale della situazione. La nostra amicizia è cresciuta e cresce nel confronto, per questo mi affido alla sua professionalità, alla sua esperienza, perché in lui riconosco la grande capacità di saper fare delle scelte politiche che hanno come unico obiettivo il bene comune – inoltre il candidato aspirante a sindaco aggiunge – quando ho esposto a Bellina la volontà di candidarmi mi ha subito supportato, e riconosco in lui la qualità di portavoce della coalizione”.
Nell’incontro è stata anche condivisa la decisione di avviare una raccolta firme per promuovere il programma elettorale della candidatura del “sindaco operaio” Ferrara, che aggiunge: “La firma è un modo per condividere il programma con tutti, affinché possa essere migliorato sempre di più, con le esigenze dei Sancataldesi. Perché il programma dovrà essere a misura di “San Cataldo”. Appena sarà possibile daremo via alla raccolta firme per la condivisione”.