San Cataldo: disagi al liceo artistico”F.Juvara”, Valerio Ferrara portavoce dei genitori incontra la dirigente scolastica

San Cataldo: disagi al liceo artistico”F.Juvara”, Valerio Ferrara portavoce dei genitori incontra la dirigente scolastica

Valerio Ferrara, coordinatore di Fratelli d’Italia a San Cataldo dichiara: “La vicenda del Coronavirus, ha costretto gli studenti a seguire la didattica a distanza, subendo non pochi disagi. In questo scenario difficile, la situazione è peggiore per gli studenti che frequentano il Liceo Artistico “F.Juvara”. Ripercorriamo la vicenda: nei 4 giorni antecedenti alla riapertura delle scuole, a causa di infiltrazioni d’acqua, i genitori sono stati informati che i  figli sarebbero dovuti andare a scuola al Manzoni di Caltanissetta,cosa che ha suscitato rabbia,perché costretti  ad affrontare spese per l’abbonamento mensile dei pullman, che non erano messe in conto.(parliamo delle due prime e le due seconde classi). Adesso sembra che le aule siano state ripristinate,anche la copertura dei tetti,che era la causa dell’infiltrazione d’acqua. La direttrice ha dato disposizione però che i ragazzi cominceranno le lezioni in frequenza ma questa volta in un’altra struttura a Caltanissetta vicino Santo Spirito…questo vuol dire,per i genitori, non poter mandare i  figli a scuola,perché non c’è nessun pullman che arrivi sino a li…”Giorno 7 alle ore 10,i genitori e gli alunni  manifestaranno il loro dissenso a tutto questo,davanti il Liceo di San Cataldo. I genitori si sono rivolti, per far sentire la loro voce a giornale nisseno e a Valerio Ferrara, che si è fatto loro  portavoce. L’appello parte da: Dell’Utri Tiziana, Barbara Trapani, Augusto Fiore, Bellomo Cataldo, Loredana Gattuso, Daniele Chessari, Concetta Amico e altri ancora. Valerio Ferrara, nella figura di portavoce, questa mattina ha incontrato la dirigente scolastica ma ha ricevuto solo risposte negative. Ci sarebbe l’impossibilità di risolvere la problematica per mancanza di fondi. I genitori si sono mostrati disponibili nel dare un contributo economico per la risoluzione del problema, assicurando così ai propri figli il tentativo di ritornare alla normalità nel plesso sancataldese e Ferrara dichiara di aver parlato con il segretario Provinciale che rappresenta l’assessore regionale Lagalla che è pronto a ricevere il gruppo di mamme per ascoltarle. Valerio Ferrara dichiara: “Ciascuno ha il suo ruolo, e non voglio entrare nelle competenze di una dirigente scolastica, però questa problematica l’ho presa a cuore perchè mi è stato chiesto un aiuto. Mi sto facendo portavoce  di un gruppo di genitori, che cercano di trovare una soluzione, per garantire ai propri figli il diritto di frequentare le lezioni nell’istituto che hanno scelto. Spero che ci siano degli sviluppi che possano dare delle risposte positive e che portino alla risoluzione del problema, confidando anche in un futuro incontro con la direttrice scolastica pronta ad un atteggiamento  attivo e risolutore. C’era anche la soluzione di chiedere ospitalità ai commissari di San Cataldo essendoci proprio di fronte l’edificio dell’ asilo non utilizzato. Senza provocare disagi alle famiglie”