San Cataldo, contratto conferimento rifiuti solidi urbani. Il M5S chiede udienza di chiarimento all’Amministrazione

San Cataldo, contratto conferimento rifiuti solidi urbani. Il M5S chiede udienza di chiarimento all’Amministrazione

Il portavoce Marco Iacona, ha inoltrato una  richiesta di Udienza alla Commissione straordinaria, affinché una delegazione del M5S San Cataldo, composta da Salvatore Nicotra, Adriano Renato Bella, Gianfranco Cilia, Antonio Coniglio e lo stesso portavoce Marco Iacona, possa discutere del contratto riguardante il conferimento dei rifiuti solidi urbani.

La ragione  di questo incontro, è legata alla richiesta di chiarimento inerente i ritardi nell’attuazione del cronoprogramma, relativo alle varie fasi di gestione previsti nel Capitolato Speciale d’Appalto e nell’offerta migliorativa proposta, ratificata nel contratto stipulato con la ATI “MULTIECOPLAST s.r.l.” (capogruppo dell’A.T.I.) e “GILMA s.r.l.

I motivi della richiesta, sono legati agli ormai evidenti disagi della cittadinanza.

Il portavoce Marco Iacona afferma: “I disagi dei cittadini sono ormai palesi, in un momento di crisi ambientale e climatica, non è assolutamente possibile trattare la tematica ambientale e dei rifiuti con leggerezza, pertanto si chiede alla ditta e all’amministrazione comunale, di adottare tutte le misure necessarie celermente, affinché tali criticità vengano risolte”.

Il servizio fornito, sembrerebbe non rispettare gli articoli di seguito riportati:

– Art. 4. Contenuti dell’offerta tecnica

L’espletamento del servizio oggetto di affidamento, giusto quanto riportato del C.S.A., dovrà tenere conto prioritariamente di quanto previsto dalla ditta nell’offerta tecnica migliorativa.

– Art. 7. Piano di Sicurezza

L’ATI aggiudicataria ha prodotto un piano di sicurezza che descrive le varie fasi operative relative ad ogni attività svolta durante il servizio, individuando tutte le eventuali criticità descrivendo tutte le azioni atte a prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori.

– Art. 8. Carta della qualità dei servizi – Consultazioni – Verifiche Monitoraggio

Entro giorni 30 della stipula del presente atto, l’aggiudicatario dovrà redigere la “Carta della qualità dei servizi” come previsto al punto 10 dell’art. 4 del CSA e come meglio specificato al punto “Carta dei Sevizi” inserita nella offerta tecnica della Ditta, nonché “Consultazioni e verifiche” della medesima offerta. In uno con la Carta dei Servizi dovrà produrre il calendario delle periodiche consultazioni con le associazioni dei consumatori e delle obbligatorie verifiche periodiche sull’adeguatezza dei parametri.

– Art. 13. Obblighi dell’appaltatore

  • L’Appaltatore si obbliga ad applicare nei confronti dei propri dipendenti occupati nelle attività contrattuali ed alle figure ad essi equiparati, condizioni normative e retributivi non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro della categoria.
  • “Il gestore è tenuto a dotarsi di una sede aziendale – centro servizi – per la quale dovrà produrre, entro 60 gg dalla sottoscrizione del presente atto, apposito contratto di locazione, ovvero a titolo di proprietà o possesso dei locali in cui a tutti gli effetti di legge, elegge domicilio legale; detta sede dovrà essere ubicata nel Comune di San Cataldo.”
Il gestore deve inoltre disporre di idonei locali e/o aree opportunamente dislocati sul territorio da adibire a:
  • Spogliatoio, servizi igienici, docce destinate al personale operante;
  • Ricovero mezzi, deposito attrezzature e materiali, operazioni di lavaggio mezzi, disinfezione e manutenzione dei mezzi e delle attrezzature.”

Sul Capitolato Speciale d’Appalto:
–   “…Per le utenze che siano dotate in genere del giusto spazio/giardino/orto a seguito della fornitura di apposite compostiere e a seguito di incentivazione, anche economica –con riduzioni in bolletta-, sarà previsto organizzato l’autocompostaggio domestico e di comunità dell’umido;”  (Pag. 33)

–   Modalità esecutive spazzamento meccanizzato. (Pag. 38/39)

  • Giornalmente (6/7) lungo le 4 direttrici di ingresso al centro abitato ed il corso principale;
  • Settimanale e/o Bisettimanale, a rotazione, nei quartieri residenziali principali;

–   Modalità esecutive spazzamento manuale  (Pag. 39/40/41/42)
–   Raccolta dei rifiuti urbani residui – indifferenziato residuale (Punto d CSA)  (Pag. 50/51)
“…In alternativa, in Migliorativa laddove possibile, verrà fornita, su richiesta del singolo condominio una o più rastrelliere per l’esposizione ordinata dei mastelli di ogni utenza condominiale…”
–   Raccolta della frazione organica (rifiuto umido e sfalci/potature) umido (Punto b.1. CSA)  (Pag. 54)
“Presso alcune utenze domestiche e indeterminati condomini sarà incentivato l’auto-compostaggio domestico e/o di comunità dell’umido, a seguito della fornitura gratuita di apposite compostiere. La pratica del compostaggio domestico e/o di comunità sarà comunque fortemente incentivata, concordando con le Amministrazioni Comunali il riconoscimento di importanti riduzioni in bolletta (da prevedere nel Regolamento TARI) alle utenze che adotteranno tale pratica, con l’obiettivo principale di ridurre anche all’origine la produzione totale dei rifiuti.”
–  Compostaggio domestico e/o collettivo  (Pag. 58/59)
–  Raccolta rifiuti pericolosi (ex RUP) e toner/cartucce (Punto f CSA)  (Pag. 77/78)
–  Centro comunale di raccolta (CCR) – art. 33 punto g) CSA e par.4.4.1 e 4.4.2 CAM  (Pag. 81)
“…l’ATI, come già accennato, si obbliga oltre che alla progettazione e costruzione del C.C.R. previsto dagli atti di gara, a mettere a disposizione sin dal primo giorno di servizio un C.C.R. sito in Via Stazione n°74, già autorizzato ed attrezzato secondo quanto previsto dal CSA…”
–   Parco mezzi  (Pag. 105)
“I mezzi adibiti alla raccolta saranno di nuova immatricolazione, moderni, efficienti ed in regola con la normativa ambientale e di sicurezza sul lavoro.”
–  Campagna Comunicazione e Sensibilizzazione (Servizio n. 2 – criterio n. 2 – punti 3)  (Pag. 125)
–  Riepilogo e crono programma attività formative, informative edi sensibilizzazione (fase di avvio e di richiamo) (Pag. 128/129)
–  Campagna di educazione permanente (Servizio n. 3 – criterio n. 2 – punti 5)  (Pag. 135/136/137/138/139/140 )
–  Progettazione, Realizzazione e gestione del CCR Comunale (Servizio n. 4 -Punteggio massimo 5 punti)  (Pag. 141)
Cronoprogramma

  • Progetto definitivo 4 giorni
  • Progetto esecutivo 5 giorni
  • Realizzazione 120 giorni

– Compostiere domestiche e di comunità (Servizio n. 5 – criterio n. 1 – punti 10)  (Pag. 142/143/144/145)


I pentastellati chiedono quindi, di sapere se vi sono  eventuali sanzioni previste per inadempienza contrattuale, e se queste siano state applicate qualora fosse stata riscontrata una non corretta applicazione del contratto.
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Friends link: Windows-7-Ultimate-key Windows-7-Ultimate-key-sale Windows-7-Ultimate-key-online-sale buy-Windows-7-Ultimate-key windows-7-professional-key purchase-windows-7-professional-key windows-7-professional-key-sale windows-7-professional-key-cheap windows-7-professional-key-shop-online buy-windows-7-professional-key