San Cataldo: con urgenza rilanciare l’ospedale “Raimondi” per non fare trasferire i malati Covid in altre province  

 San Cataldo: con urgenza rilanciare l’ospedale “Raimondi” per non fare trasferire i malati Covid in altre province   

Liberi e Forti -Claudio Vassallo, Libertà é Partecipazione- Romeo Bonsignore, di San Cataldo, scrivono: “Condividiamo l’intervento, apparso anche sui quotidiani locali, ad opera dell’onorevole Dedalo Pignatone in merito al trasferimento dei pazienti COVID dall’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta in strutture ospedaliere fuori provincia. Sul tema della rilancio dell’ospedale “Maddalena Raimondi” di San Cataldo, già in passato, siamo intervenuti, condividendo l’operato sia col M5S cittadino e col PD sancataldese e lo abbiamo fatto poiché convinti dell’importante ruolo che questa struttura, se opportunamente valorizzata, può svolgere per il miglioramento del servizio sanitario nel nostro territorio e non solo quello sancataldese. Il Covid e la conseguente necessità di trasferimento dei pazienti in strutture di altre province, rende oggi tale questione solo più evidente. Riteniamo, pertanto, che con urgenza si debba ripensare l’organizzazione del servizio sanitario nella nostra provincia, e in special modo quella della sua parte nord, partendo appunto dalla valorizzazione delle struttura già esistenti, che molto possono contribuire per realizzare un servizio complessivo all’altezza delle esigenze. Su tale questione, vista l’importanza che essa assume per la nostra comunità, auspichiamo, il più ampio coinvolgimento possibile in termini di idee e di azioni.”