Sagra della Pesca a Delia

Sagra della Pesca a Delia

Al via venerdì la quarta edizione della Sagra della pesca di Delia organizzata dall’assessorato all’Agricoltura del Comune di Delia. Si svolgerà dal 5 all’8 agosto.
La kermesse deliana verrà aperta venerdì alle 17,30 dai “Tamburinari e Stendardisti di Delia” con la loro esibizione in piazza Madrice – Giovanni Paolo II a cui seguirà alle 20,00, in via Petilia, l’inaugurazione con il taglio del nastro e la visita ai vari stand. Da Toronto, dove ha partecipato al consueto Pic nic annuale organizzato dal “Delia social culturale centre”, il sindaco Bancheri, ha fatto sapere di avere seguito con attenzione la preparazione della Sagra, complimentandosi con l’assessore Gallo per l’obiettivo raggiunto.
<<l’appuntamento – ha detto Bancheri dimostra particolare attenzione dell’amministrazione verso il settore dell’agricoltura e l’impegno continuo dei produttori che tengono in piedi, a  volte con tanti sacrifici uno dei pilastri più importanti dell’economia deliana dei nostri territori”
Attesi come di consueto tantissimi visitatori che potranno divertirsi grazie ai tanti eventi in programma e soprattutto degustare i prodotti tipici e di pregio del comprensorio di coltivazione della “Pesca di Delia” che sarà la protagonista della sagra.
La novità di quest’anno è rappresentata dal taglio storico – culturale che si voluto dare alla sagra. Nella piazza Madrice verranno allestiti degli stand particolari che serviranno a rappresentare l’evoluzione temporale dell’Agricoltura delle nostre zone.
Nel primo spazio verrà eseguita l’antica tecnica di lavorazione della terra con “cavalla e aratro antico”. Poi lo stand destinato all’esposizione di una “trebbia” a postazione fissa ad azionamento manuale. Lo stand dimostrativo della “macinazione manuale del grano”. Ed ancora lo spazio in cui sarà allestita un’unità di vigneto a tendone dove, sotto un’armatura metallica, sarà collocata una macchina agricola accoppiata ad un moderno attrezzo agricolo. Ed infine lo stand dedicato ai prodotti, ai sottoprodotti dell’attuale coltura del pesco.