S.I.A.P. "La sicurezza e la tutela delle libertà": a Caltanissetta carenza di uomini e mezzi

[embed_video id=91059]La segreteria Provinciale nissena del SIAP ha organizzato un convegno dal tema “La
sicurezza e la tutela delle libertà”, al dibattito interverranno: Il Questore della provincia di Caltanissetta dott. Bruno Megale, l’Assessore regionale alla famiglia, politica sociale e Lavoro On. Gianluca Miccichè, il Responsabile Nazionale del PD “Riforme e Sicurezza” On. Emanuele Fiano. Presenti: il Prefetto della provincia di Caltanissetta dott.ssa Maria Teresa Cucinotta ed il presidente della Giunta A.N.M. di Caltanissetta dott. Fernando Asaro. Ha concluso i lavori il Segretario Generale Nazionale SIAP dott. Giuseppe Tiani. Il convegno è stato moderato dal Segretario Nazionale SIAP Luigi Lombardo.
Va qui evidenziato che il SIAP da anni si attesta nella provincia quale prima organizzazione
sindacale della Polizia di Stato, il dato testimonia l’impegno e la serietà profusi per lo svolgimento dell’attività sindacale a tutela dei poliziotti.
La presenza del Segretario Generale SIAP dott. Giuseppe Tiani, testimonia l’ottimo lavoro
svolto in questi anni nella provincia di Caltanissetta, segno di reciproca stima e unità di intenti, che qui, questa segreteria vuole evidenziare, significando che le iniziative intraprese dalla segreteria nazionale SIAP, sono totalmente condivise da tutta la base sindacale di questa provincia. Il recente impegno vede il SIAP protagonista al tavolo per il riordino della Polizia di Stato, con una piattaforma di rivendicazione presentata al sig. Capo della Polizia dott. Franco Gabrielli, in occasione della riunione del 24 u.s, unitamente alle criticità che vanno affrontate per migliorare il rapporto d’impiego dei poliziotti nel territorio nazionale. Questa struttura continuerà a svolgere il suo ruolo con puntuale attenzione e serietà a tutela dei poliziotti, questi ultimi, chiamati a gestire quotidianamente l’ordine e la sicurezza pubblica in questa provincia, garantendo le libertà di tutti i cittadini.