Ruvolo: " Distribuzione idrica tornata alla normalità e presto rifacimento condotte"

[embed_video id=37600]Caltaqua ha comunicato che il fornitore Siciliaque da questa mattina ha garantito i quantitativi di acqua necessari per tornare alla regolare distribuzione.
Sicilacque ha aumentato la portata di 50 litri al secondo, per arrivare così entro due giorni a regime 220 litri al secondo tali da garantire un flusso costante più vicino alle necessità della città di Caltanissetta. Ha avuto un esito immediato e positivo il vertice di ieri pomeriggio a Palermo voluto dal sindaco Ruvolo, promosso dal presidente della regione Rosario Crocetta a cui ha partecipato anche l’assessore regionale al lavoro Gianluca Miccichè, oltre ai rappresentanti di Caltaqua, Sicilacque, Protezione civile regionale e Ato idrico nisseno.

Ruvolo ha ottenuto tuttavia l’impegno che in questa fase emergenziale ci saranno diverse autobotti della protezione civile per erogare acqua potabile nei quartieri dove la necessità si dovesse palesare.

“Abbiamo fatto impegnare Caltacqua inoltre -ha aggiunto Ruvolo, uscendo dalla riunione a palazzo d’ Orleans- affinchè entro dicembre faccia gli interventi sulla rete idrica in modo che, almeno nell’area del centro storico e zone limitrofe, l’acqua venga erogata in maniera giornaliera. Ma anche grazie all’impegno del governo regionale siamo riusciti a strappare l’impegno di avere il finanziamento per completare la rete idrica nel giro di un anno e mezzo e potere finalmente erogare l’acqua potabile in tutta la città in maniera continua, come dev’essere in un contesto civile”.

Nel corso della riunione il sindaco ha posto con fermezza anche la questione di “risarcire” la Città dai disagi causati dall’acqua torbida erogata nei giorni scorsi, tenuto conto che la vicenda è stata causata da emergenza impossibile da prevedere, fattispecie che i legali del Comune e di Caltaqua stanno approfondendo:”Le fasce più deboli della popolazione -ha spiegato Ruvolo- avranno un bonus nella social card mentre dovranno essere realizzate infrastrutture di servizio per i cittadini a carico di Caltaqua”.

A proposito di misure compensative, Ruvolo ha fatto sapere, inoltre, che il governo regionale col suo presidente si è impegnato a venire incontro alla città di Caltanissetta con strumenti di tutela anche finanziari per aiutare il territorio nisseno nel suo complesso, fortemente penalizzato da varie cause compresa quella idrica.