Risse a Favara e Porto Empedocle: arresti e Daspo

Risse a Favara e Porto Empedocle: arresti e Daspo

I carabinieri della Tenenza di Favara insieme al CIO (compagnia intervento operativo) di Palermo nella serata di ieri hanno arrestato quattro soggetti per rissa. Durante un controllo del territorio i militari dell’Arma notavano assembramento dopo le 22 in via Foscolo, giunti sul posto 4 soggetti un pò alticci, rispettivamente di 30, 25, 48 e 60 anni, stavano litigando tra loro. Intervenuti i soggetti si scagliavano e opponevano resistenza contro i Carabinieri. Agli arresti domiciliari, i quattro favaresi in attesa di giudizio sono stati arrestati per rissa aggravata e resistenza a pubblico ufficiale, e sono stati altresì multati per aver violato le norme anticovid.

Il questore di Agrigento, Maria Iraci, ha disposto il Daspo per quattro persone di Porto Empedocle arrestate nei giorni scorsi, con interdizioni dai 3 ai 4 anni, vietando l’ingresso e la sosta nei pressi degli impianti sportivi durante gli incontri e il transito nelle strade interessate dal passaggio delle squadre e dei supporter. L’1 marzo, a Porto Empedocle, i quattro giovani erano rimasti coinvolti in una violenta rissa. Gli uomini del commissariato sono riusciti a identificare i quattro che, nel tentativo di divincolarsi per sfuggire al controllo, hanno preso a calci e pugni gli agenti. Negli ultimi 12 mesi la questura di Agrigento ha disposto oltre 100 Daspo e piu’ di 30 Dacur, cioe’ il divieto di frequentare determinati esercizi pubblici dove i sanzionati si sono resi responsabili di condotte violente.