Rimborso spese trasporto studenti universitari fuori sede, Agati: “Esiste una L.R. è la n.10 del 20/06/2019 sconosciuta dal Comune di Gela e mai applicata”

Rimborso spese trasporto studenti universitari fuori sede, Agati: “Esiste una L.R. è la n.10 del 20/06/2019 sconosciuta dal Comune di Gela e mai applicata”

Molti ragazzi finito il percorso di studio che conduce al diploma continuano il loro percorso formativo frequentando le università di Catania, Palermo, o Enna, per tale motivo chiediamo al Comune di Gela la previsione di una somma in bilancio per il RIMBORSO SPESE TRASPORTO STUDENTI UNIVERSITARI FUORI SEDE. Inoltre la Regione Sicilia ha previsto un beneficio ai sensi della L.R. n.10 del 20/06/2019, di seguito riportata per gli studenti:

L.R. n.10 del 20/06/2019: 1. Con la presente legge la Regione riconosce e garantisce il diritto allo studio e alla formazione sul proprio territorio. A tal fine, nel rispetto dei principi di buon andamento, efficienza,efficacia e adeguatezza della pubblica amministrazione, disciplina gli interventi regionali a sostegno delle politiche educative, ne assicura la qualità’, intraprende e persegue le politiche e le azioni volte al miglioramento della complessiva offerta formativa affinché quest’ultima risponda a criteri di competenza, continuità’, coerenza e avanzamento della conoscenza, secondo un prevalente criterio di continuità’ del progetto formativo individuale. 2. La Regione, nel rispetto dell’ordinamento dell’Unione europea e delle strategie di Lisbona, della Costituzione, delle leggi costituzionali, dei livelli essenziali delle prestazioni di cui alla lettera m) del comma 2 dell’art. 117 della Costituzione, delle norme generali dettate con legge dello Stato e dell’autonomia delle istituzioni scolastiche e universitarie, esercita, ai sensi dell’art.14 dello statuto, la potestà’ legislativa esclusiva in materia di istruzione primaria e formazione professionale, nonché’, ai sensi dell’art. 17 dello statuto, la potestà’ concorrente in materia di istruzione secondaria di primo e secondo grado e universitaria,promuovendo lo sviluppo e la piena realizzazione di un sistema integrato di educazione, istruzione e formazione professionale,capace di rispondere alle esigenze di sviluppo dei territorio…

Il Comune di Gela potrebbe mettere in bilancio somme per il rimborso viaggio ai studenti universitari (iniziativa privata comunale), cosa ancora più importante il Comune di Gela può beneficiare di una Legge Regionale presentato un’istanza e chiedere i fondi alla Regione Siciliana da canalizzare agli istanti avente diritto, cosa che non ha mai fatto a discapito di famiglie e studenti gelesi fuori sede. E’ scandaloso.