"Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento"

"Resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento"

Nel pomeriggio di giovedì i carabinieri della Stazione di Ravanusa, hanno fermato una ventinovenne residente a Riesi, per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità. Nella circostanza, i militari dell’Arma intervenivano in quella via Edison dove la donna si trovava in evidente stato di agitazione psicofisica, lasciando presagire che potesse compiere atti di autolesionismo. In tale contesto, la stessa si sarebbe rifiutata di fornire ai militari indicazioni sulla propria identità personale. Poi avrebbe aggredito con calci e pugni i militari, che la bloccavano immediatamente, rimanendo illesi. La ventinovenne veniva condotta presso la locale Stazione Carabinieri, dove avrebbe sferrato un calcio contro una porta in vetro degli uffici del Comando stazione che andava in frantumi. Espletate le formalità di rito, la donna veniva condotta presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.  .

Leave a comment

Rispondi