Ragazza ventenne aggredita da pitbull sfuggito al proprietario

Ragazza ventenne aggredita da pitbull sfuggito al proprietario

Poliziotti della Sezione Volanti, a seguito di richiesta pervenuta su linea di emergenza 113, sono intervenuti in Via Ettore Romagnoli, nel Capoluogo, poiché era stato segnalato che una ragazza ventenne era stata aggredita da un pitbull.

Agli agenti la donna ha raccontato che, poco prima, all’interno di un area condominiale, tre cani pitbull avevano creato il panico mostrandosi aggressivi e ringhiando nei confronti della stessa e di un’altra donna in compagnia dei figli. La ragazza riferiva, inoltre, che uno dei tre cani l’aveva morsa ad una gamba.

Poco dopo sul posto giungeva il proprietario dei cani, un trentacinquenne, il quale riferiva ai poliziotti che i tre cani di razza pitbull, uno di 12 mesi di colore nero, uno di 10 mesi e uno di 4 mesi, entrambi di colore marrone, si erano allontanati dall’area recintata nella quale si trovavano custoditi.

L’uomo riferiva, inoltre, che nessuno dei tre cani era dotato di microchip identificativo e di certificazione medica; mettendosi, quindi, alla loro ricerca poiché gli animali, dopo l’aggressione, si erano allontanati nelle campagne circostanti.

Anche i poliziotti procedevano a perlustrare la zona circostante, alla ricerca degli animali, al fine di evitare altre aggressioni, con esito negativo.

La posizione del proprietario dei pitbull è al vaglio della Sezione Volanti della Questura al fine di verificare le violazioni amministrative da comminare allo stesso.

La donna ferita, resa edotta dai poliziotti delle facoltà di legge, si è riservata di recarsi all’ospedale e di proporre querel