Processo Montante, Musumeci ci riprova: "Regione sarà parte civile"

ll governo Musumeci ci riprova. Dopo la bocciatura  ad una prima richiesta di costituzione di parte civile nel processo all’ex leader di Confindustria Antonello Montante, a causa del ritardo nell’invio dei documenti, la giunta ha approvato una seconda delibera con la quale autorizza l’avvocatura a costituirsi.

“Considerato – si legge nella nuova delibera – che la richiesta di costituzione di parte civile della Regione siciliana potrà essere nuovamente reiterata al momento della prima udienza dibattimentale e considerato che dai reai contestati ne deriverebbe alla Regione un danno patrimoniale e di immagine… si conferma la volontà di costituzione di parte al tribunale di Caltanissetta”.

Nelle scorse settimane Musumeci aveva minacciato querele dopo l’audizione dell’ex senatore Beppe Lumia in commissione Antimafia regionale nella quale ha parlato di un “sostegno” di Montante e Confindustria alla campagna elettorale del centrodestra alle scorse elezioni regionali. (repubblica)