Porto Empedocle: Open Arms in rada, quarantena per l’equipaggio

Porto Empedocle: Open Arms in rada, quarantena per l’equipaggio

Quarantena per l’equipaggio della Open Arms, nave della Ong spagnola che dovrà restare in rada di Porto Empedocle. A prescrivere la quarantena precauzionale anti-Covid è stata la direzione Usmaf – Sasn Sicilia di Palermo. A firmare l’ordinanza che impone dove l’Open Arms dovrà restare, alla fonda e con coordinate precise, è stato il comandante della Guardia costiera di Porto Empedocle, il capitano di fregata Fabio Serafino.

Dopo lo sbarco di ieri dei 56 minorenni non accompagnati e il trasbordo dei restanti migranti, tutti adulti, sulla nave quarantena Rhapsody, il comandante della Capitaneria ha stabilito che è interdetta la navigazione della Open Arms. Vietata anche qualunque attività subacquea o di superficie per una distanza di 300 metri dalla stessa nave che dovrà mantenere – per tutto il periodo di sosta – la bandiera “Q” del codice internazionale dei segnali issata a riva. Intanto sono  risultati tutti negativi al Covid-19 i 50 minori, la maggior parte dei quali non accompagnati, che si trovano a bordo della Open Arms.

Dunque i migranti sono stati portati a bordo degli autobus al centro di accoglienza Villa Sikania di Siculiana.