Porto Empedocle: Incendio in un impianto confiscato alla mafia

Porto Empedocle: Incendio in un impianto confiscato alla mafia

A Porto Empedocle la Polizia di Stato ha avviato le indagini su un misterioso incendio divampato all’interno di un impianto di calcestruzzo confiscato alla mafia e posto in amministrazione giudiziaria. Le fiamme, la cui natura resta ancora un mistero, hanno avvolto parte degli uffici e poi si sono per fortuna auto estinte. Non ci sono certezze sull’accaduto ma gli investigatori hanno già effettuato i primi rilievi. Ad accorgersi dell’episodio il responsabile dell’impianto. Sul posto gli agenti del commissariato di Porto Empedocle e gli uomini della Squadra Mobile di Agrigento.