Polizia di Stato. Denunciato gambiano per porto di oggetti atti ad offendere e lesioni personali

Polizia di Stato. Denunciato gambiano per porto di oggetti atti ad offendere e lesioni personali

Nella serata di domenica, alle 22.00 circa, una pattuglia della Sezione Volanti, nel corso dell’attività di controllo del territorio, è intervenuta in Via Arimondi, a Caltanissetta, per segnalazione di lite pervenuta sulla linea di emergenza 113.Sul posto gli agenti trovavano due cittadini stranieri intenti a malmenarsi, uno di questi, veniva notato dai poliziotti nell’atto di immobilizzare gli arti dell’altro, con un cavo elettrico, mentre con lo stesso cavo lo colpiva al volto. Gli agenti separavano i litiganti che venivano identificati in due stranieri di nazionalità gambiana, entrambi con regolare permesso di soggiorno. L’uomo ferito, di anni 27, lamentava forti dolori alla spalla ed era condotto presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia dove gli veniva diagnosticata una lussazione alla scapola, abrasioni all’avambraccio e tumefazioni varie, con prognosi di sette giorni. L’aggressore, di anni 31, con pregiudizi di polizia era, invece, condotto in Questura e, dopo gli adempimenti di rito, denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per i reati di porto di oggetti atti ad offendere – gli veniva sequestrato un metro di cavo elettrico utilizzato per colpire il connazionale – e lesioni aggravate. Si sconoscono i motivi della lite tra i due uomini.