Polizia di Stato. Denunciate due ragazze per taccheggio di merce da un supermercato

Polizia di Stato. Denunciate due ragazze per taccheggio di merce da un supermercato

Nella mattinata di sabato, intorno alle 12.00 circa, gli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti, su richiesta pervenuta sulla linea di emergenza 113, sono intervenuti in Via Salvatore Averna, presso un supermercato del Capoluogo, poiché due giovani marocchine, una ventenne e una diciassettenne, erano state sorprese dal personale di vigilanza con della merce non pagata nella borsa.
In particolare, le stesse, dopo aver pagato alla cassa merce acquistata al supermercato, si dirigevano verso l’uscita dello stesso; personale in servizio di vigilanza notava che dalla borsa di una delle due giovani donne fuoriusciva una confezione di dentifricio e le invitava quindi a seguirle in ufficio.
Una delle due ragazze ammetteva di aver preso della merce dagli scaffali e di averla occultata nella borsa poiché non poteva pagarla.I poliziotti accertavano che le due ragazze avevano asportato merce per un valore di circa 30 euro (dentifrici, deodoranti, shampoo, balsamo per capelli, ecc.).
Condotte entrambe in Questura, immuni da pregiudizi di polizia, erano compiutamente identificate e denunciate in stato di libertà rispettivamente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale la ventenne e alla Procura per i minorenni la diciassettenne per il reato di furto aggravato in concorso.