Pastorello: " L'immobile di via Re d'Italia, concesso temporaneamente all'AVOS e ritenuto idoneo dalla stessa associazione"

Pastorello: " L'immobile di via Re d'Italia, concesso temporaneamente all'AVOS e ritenuto idoneo dalla stessa associazione"

Boris Pastorello, assessore ai servizi finanziari e patrimoniali, del comune di Caltanissetta, scrive: “Mi trovo costretto, mio malgrado, a dover intervenire e rispondere al comunicato stampa inviato dal Sig. ARCHETTI MARCO, Presidente della Associazione AVOS, per precisare alcuni passaggi, altrimenti rischiando di fare gratuita confusione.
La concessione, in comodato d’uso, di immobili comunali non è un atto arbitrario del Sindaco
o dell’Assessore al Patrimonio, ma necessita di un’istruttoria, completata la quale,
l’Amministrazione (e non al Sindaco o al singolo Assessore) provvede e valuta se concedere o
meno l’immobile. Nel caso di specie, alcuni mesi addietro, il Sig. ARCHETTI ci rappresentò l’urgenza di ricevere temporaneamente un immobile comunale per l’imminente arrivo di derrate alimentari che rischiavano di andare a male. Per tale ragione, e vista l’urgenza rappresentata dal Presidente dell’AVOS e la consapevolezza del disagio sociale che viviamo in città, decidemmo di concedere temporaneamente ed in via di urgenza il predetto immobile della Via Re d’Italia, in attesa di completare l’iter per l’individuazione ed eventuale concessione formale dello stesso immobile o di altro immobile comunale.
Il Sig. ARCHETTI, che quotidianamente rappresentava l’esigenza di individuare urgentemente
un immobile, ritenne idoneo all’uso l’immobile (oggi criticato). Da qualche settimana, però, il Presidente dell’AVOS ha iniziato a rappresentare all’Amministrazione la volontà di ricevere altri immobili comunali ritenendo che, il concesso in via temporanea immobile, non fosse più idoneo. Personalmente ho incontrato il Sig. Archetti la scorsa settimana ed ho spiegato che occorre attendere il completamento dell’iter amministrativo e l’arrivo del Dirigente dell’Ufficio Patrimonio (il Dott. Mantione che, oltre e Dirigere l’Ufficio Finanziario dirigerà il predetto Ufficio) per poter valutare la richiesta dell’Associazione AVOS. Quanto al presunto uso di locali comunali nei quali sarebbero “custoditi beni personali ecc. …”, sarà mia cura interessare immediatamente gli Uffici competenti per accertare la fondatezza o meno di quanto affermato e, qualora dovesse risultare rispondente al vero, azionare ogni azione a tutela del patrimonio comunale. Lascia l’amaro in bocca leggere quanto riferito dal Sig. ARCHETTI, vista la piena collaborazione che l’Amministrazione ha dato alla Sua Associazione in questa ed altre numerose occasioni,. ed ai nostri concittadini che beneficiano del servizio reso dalla stessa. Auspico che tale momento possa trovare una soluzione perché ritengo utile il servizio prestato da Associazioni come l’AVOS e da tutte quelle Associazione che, pur non ricorrendo a
comunicati stampa, soffrono le medesime difficoltà offrendo, in ogni caso, adeguato servizio di assistenza alle famiglie bisognose della città.

Boris Pastorello (Assessore ai servizi finanziari e patrimoniali Comune di Caltanissetta)