Padre e figlio accusati del tentato omicidio di un giovane, chiuse indagini sui Rinella

Gela. I pm della procura confermano le accuse contro Giuseppe Rinella e Simone Rinella, padre e figlio. Li ritengono responsabili del tentato omicidio di un giovane, la scorsa estate ripetutamente colpito, anche alla testa. Le indagini sono state chiuse e adesso si attendono le richieste dei magistrati. In base a quanto ricostruito da pm e carabinieri, la vittima sarebbe stata presa di mira a seguito di contrasti personali. Gli investigatori li hanno individuati basandosi, tra le altre cose, sulle dichiarazioni rese dal giovane ferito, probabilmente anche con un martello da fabbro. Padre e figlio, difesi dagli avvocati Francesco Bellino e Giovanni Bellino, hanno subito escluso qualsiasi responsabilità. Per i difensori, il cinquantottenne Giuseppe Rinella non sarebbe neanche intervenuto, mentre il figlio Simone si sarebbe difeso dopo essere stato aggredito dal rivale (le storie tese sarebbero scaturite dai rapporti con una ragazza).https://www.quotidianodigela.it/padre-e-figlio-accusati-del-tentato-omicidio-di-un-giovane-chiuse-indagini-sui-rinella/di Rosario Cauchi