Ordinanza sindacale sulla differenziata, utilizzare gli appositi cassonetti

[embed_video id=97974]Ricordiamo che per l’emergenza rifiuti in Sicilia è necessario differenziare. L’ordinanza del sindaco di Caltanissetta, Ruvolo impone multe per i trasgressori che potranno andare da 25 a 500 euro per errori nel conferimento, fino a 3 mila euro per il ripristino dei luoghi se i rifiuti vengono scaricati su suolo, sottosuolo e acque.

L’ordinanza infatti vieta il conferimento dei rifiuti differenziati, in particolare la frazione secca costituita da carta, cartone, vetro, plastica e lattine, nei cassonetti per i rifiuti indifferenziati. Si ribadisce dunque l’obbligo di conferire la carta e il cartone nei cassonetti di colore blu, la plastica in quelli di colore giallo, il vetro e le lattine nei contenitori di colore verde.

I rifiuti indifferenziati vanno conferiti nei cassonetti grigi dal lunedì al venerdì dalle 18,30 alle 6 del mattino. I materiali ingombranti possono essere lasciati vicino i cassonetti soltanto il giovedì dalle 18 alle 24 e la società Caltambiente dovrà ritirarli entro venerdì alle 10. I rivenditori che occupano negozi oltre i 400 mq sono obbligati a ritirare i piccoli elettrodomestici entro i 25 centimetri di lunghezza, mentre per quelli più grandi è obbligatorio rivolgersi al centro comunale di raccolta di contrada Cammarella. Per gli abiti usati gli appositi cassoni gialli.

Chi vigilerà sul rispetto dell’ordinanza sindacale e, quindi, sull’applicazione delle sanzioni? “La Polizia Municipale e tutte le Forze dell’Ordine sono incaricati del controllo relativo all’esecuzione e dal rispetto della presente Ordinanza”, viene testualmente scritto nell’atto.