Operazione "Parcometro", quarantenne ai domiciliari

Operazione "Parcometro", quarantenne ai domiciliari

AGRIGENTO – Un arresto è stato effettuato dai carabinieri di Agrigento in riferimento all’operazione "Parcometro". L’attività risale al 17 gennaio del 2012, quando i carabinieri del Reparto operativo di Agrigento hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla sezione dei GIP del Tribunale di Palermo, traendo in arresto quattro agrigentini, Pietro Capraro, 28 anni; Vincenzo Cacciatore, 49 anni; Nicolò Vasile, 32 anni, e Guido Vasile, di 54 anni, tutti di Villaseta, per estorsioni a “San Leone”. Nel corso dell’odierna mattinata i militari hanno tratto in arresto Giuseppe Cacciatore, 44, anni, operaio di Agrigento, fratello di Vincenzo, per minaccia e falsa testimonianza in concorso. Cacciatore si sarebbe reso autore di minacce nei confronti di un testimone convocato dalla magistratura nell’ambito del procedimento penale relativo all’operazione “Parcometro”, per indurlo a ritrattare la testimonianza, raccontando una versione diversa dalla realtà degli avvenimenti. Dopo le preliminari formalità di legge l’uomo è stato riaccompagnato nella propria dimora ai domiciliari.

Leave a comment

Rispondi