Operaio precipita da un'impalcatura nel cantiere della "640"

Operaio precipita da un'impalcatura nel cantiere della "640"

CALTANISSETTA –  Sabato un operaio ha riportato gravi ferite dopo la caduta da un’impalcatura allestita nel cantiere per la realizzazione della galleria della "Statale 640", in contrada Bigini, nelle vicinanze di Caltanissetta, proprio dove la società Empedocle 2 sta ultimando l’assemblaggio della fresa che nei prossimi giorni entrerà in funzione. Cinquantenne, originario di Lascari, nel Palermitano, l’uomo sarebbe precipitato da un’altezza considerevole. Sul posto è intervenuto l’elisoccorso del 118, che lo ha trasportato all’ospedale "Sant’Elia". Gravi i traumi riportati in diverse parti del corpo. Successivamente è stato trasferito d’urgenza all’ospedale Civico di Palermo, per essere ricoverato in un reparto specializzato di chirurgia toracica. La prognosi è riservata. Rilievi ancora in corso per accertare la dinamica dell’episodio. Sul caso è intervenuto Pietro Ciucci, il presidente dell’Anas, che ha espresso “amarezza per l’accaduto e vicinanza all’operaio”, al quale ha augurato “una pronta guarigione e ai suoi familiari”. Ciucci ha comunicato, inoltre, che sarà nominata una commissione d’inchiesta interna per verificare la dinamica e le responsabilità dell’incidente dichiarando che “da molto tempo non si verificava un infortunio nei cantieri che Anas appalta, perché consideriamo il rispetto delle regole fondamentale e prioritario rispetto a qualsiasi esigenza. Auguro al dipendente di rimettersi presto, ma al di là del suo stato di salute che ancora non conosco – prosegue – voglio riaffermare che ogni incidente è una sconfitta, e la commissione che ho istituito dovrà riferirmi se tutto quello che si poteva fare per evitarlo è stato fatto. Ogni responsabilità, per quel che riguarda Anas, sarà sanzionata”.

Leave a comment

Rispondi