Musumeci, gli italiani mafiosi per genetica? La vicepresidente argentina farnetica, chieda scusa 

«Le farneticanti dichiarazioni della vicepresidente della Repubblica Argentina, Cristina Fernàndez de Kirchner, suonano a offesa non solo per la nostra comunità, ma per lo stesso popolo sudamericano».
Lo ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci – a margine dei lavori, a Bruxelles, della riunione di insediamento del Comitato europeo delle Regioni – commentando le dichiarazioni dell’esponente politico secondo cui gli italiani sarebbero “mafiosi per genetica”.
«E’ grave – aggiunge il governatore – che una personalità con ruoli di grande responsabilità si abbandoni a considerazioni che appartengono alla peggiore letteratura anti-italiana. Riconfermo, anche nella mia qualità di presidente della Regione Siciliana, i sentimenti di antica amicizia che hanno caratterizzato, per secoli, i rapporti tra i popoli delle due nazioni. Ci aspettiamo, dall’incauta e imprudente signora, le scuse formali. E la invitiamo a venire in Sicilia per conoscere da vicino come sono morti gli italiani onesti sulla trincea della lotta alla mafia».


Fabio De Pasquale
Portavoce presidente
Regione Siciliana