Mussomeli: gli auguri di Pasqua del sindaco Giuseppe Catania ai suoi concittadini

Mussomeli: gli auguri di Pasqua del sindaco Giuseppe Catania ai suoi concittadini

“Cari concittadini,
Quella di quest’anno continua ad essere una Pasqua che nessuno di noi avrebbe mai voluto trascorre in questo modo! Anche nel 2021,
così come accaduto lo scorso anno, non vivremo i momenti che la tradizione ci tramanda e che costituivano uno spaccato caratteristico e sentito: il giro dei sepolcri, la processione dell’Addolorata, la crocifissione in piazza Umberto, la discesa dalla croce e la processione per la via dei santi, la veglia pasquale e la solenne domenica di Pasqua. E poi il lunedì con la consueta “scampagnata” con i parenti o con gli amici.
Anche quest’anno non potremo condividere il giorno della festa seduti a tavola con tutti i nostri cari ed i nostri amici. Questa pandemia ha stravolto ogni cosa, ha cambiato ogni nostra abitudine. Ma a differenza dello scorso anno abbiamo la speranza che non appena il piano di vaccinazione entrerà nel vivo tutto questo finirà! Sappiamo che torneremo presto alle nostre consuetudini, alle nostre tradizioni, ai nostri riti, alla nostra vita di sempre.
In questa tragica circostanza, a mio avviso, la comunità di Mussomeli ha dimostrato grande compattezza, grande senso di responsabilità e sta riscoprendo un grande senso di appartenenza.
Ciascuno di noi sta facendo di tutto per superare questa emergenza e tornare alla nostra vita di sempre, ognuno con il proprio ruolo.
Cari concittadini, teniamo duro anche per questi prossimi giorni, non abbassiamo proprio adesso la guardia. Continuiamo così e scambiamoci gli auguri di Pasqua, evitando gli assembramenti e facendo in modo di non prestare il fianco a occasioni di rinfocolamento del virus.
Sono certo che dimostreremo, ancora, di essere uniti.
Auguri, con grande riconoscenza, a chi sta in prima linea: ai medici, agli infermieri, a tutto il personale sanitario.
Auguri a tutte le forze dell’ordine, compresi i nostri Vigili Urbani, ai dipendenti comunali che permettono il disbrigo dei servizi necessari, a tutte le Istituzioni ed Autorità.
Auguri ai volontari (agricoltori e non) che ci hanno aiutato nel corso di questi ultimi mesi alla sanificazione del paese, ai volontari della Misericordia e Croce Rossa, a tutti i volontari delle altre Associazioni ed Enti del terzo settore per l’impegno anche nelle sessioni di vaccinazione fatte in queste ultime settimane, alle Aziende ed ai cittadini mussomelesi, residenti e non, che hanno dato il loro contributo ed il loro sostegno in forme diverse.
Auguri agli operatori economici che lavorano nella filiera agro-alimentare (agricoltori, negozianti), agli operatori che lavorano nelle farmacie o nelle attività cui è consentita l’apertura e che mettono a rischio la loro salute per garantire a noi i beni essenziali.
Auguri, agli insegnanti e agli studenti che hanno dovuto reinventarsi il loro ruolo, mutuandolo nelle modalità con l’aiuto della tecnologia.
Auguri a tutti i nostri artigiani, commercianti, professionisti che hanno dovuto chiudere la loro attività per consentire il contenimento del contagio ed una più rapida ripresa.
Auguri alle nostre comunità presenti all’estero, un abbraccio ai miei amici londinesi e nel resto d’Italia.
Auguri a tutti coloro che da settimane, ormai, non possono ri-abbracciare i loro cari.
Il mio augurio a ciascuno di voi cittadini è che, presto, le strade di Mussomeli, le piazze, i bar, i ristoranti, le pizzerie tornino a rivivere del nostro piacere dello “stare insieme” e della nostra gioia. Proprio per questo, la nostra comunità non deve avere paura.
Buona Pasqua!”