Morti 2 insegnanti a Biella e Bologna.Cgil Sicilia: Chiarezza al più presto su AstraZeneca

Morti 2 insegnanti a Biella e Bologna.Cgil Sicilia: Chiarezza al più presto su AstraZeneca

“Bisogna fare chiarezza al più presto sulla sicurezza del vaccino AstraZeneca, che è quello più utilizzato tra il personale della scuola e del settore della conoscenza”. Lo dice il segretario della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza, commentando i casi di morte di alcuni cittadini ai quali era stato somministrato nei giorni scorsi il vaccino. “Servono informazioni trasparenti e certe – continua – per fugare qualsiasi perplessità e rinsaldare quel rapporto di fiducia tra cittadini e sanità indispensabile per il buon prosieguo della campagna vaccinale “Confidiamo nel lavoro delle autorità preposte – conclude Rizza – e li esortiamo a mettere in campo tutte le risorse e le energie necessarie per ridurre al minimo i tempi per svolgere le indagini e le verifiche del caso”. Nelle scorse ore a Biella, è morto un docente di 57 anni, Sandro Togniatti, a cui nella giornata di ieri 13 marzo era stato somministrato il vaccino AstraZeneca (nel centro di Candelo). In Piemonte è stato già  individuato e isolato il lotto del vaccino Astrazeneca del quale faceva parte la dose somministrata all’insegnante. E purtroppo un’altro insegnante è morto dopo il vaccino AstraZeneca a Bologna. Si tratta di Giuseppe Morabito, professore di 61 anni che aveva ricevuto il preparato contro il Covid di AstraZeneca lo scorso 3 marzo dal medico.  Ieri la tragica scoperta dei colleghi, che sono andati a cercarlo a casa. Inchiesta della Procura, acquisita la documentazione