Messina, bimbo di 2 anni muore durante la corsa in ambulanza: aperta indagine

Messina, bimbo di 2 anni muore durante la corsa in ambulanza: aperta indagine

Aperta un’inchiesta per capire le cause della morte di un bambino di 2 anni  e se vi sono delle responsabilità mediche. Il dramma di una famiglia residente a Savoca nel messinese è iniziato nella notte tra il 5 ed il 6 marzo quando il piccolo di appena 2 anni aveva iniziato ad accusare dei sintomi gastrointestinali.  Dato che i sintomi del bambino non miglioravano con il passare delle ore nella giornata successiva i genitori lo hanno portato al Punto territoriale di emergenza 118 a Santa Teresa di Riva. I sintomi del bambino continuavano a peggiorare ed i medici hanno deciso per un ricovero in un altro ospedale, più attrezzato, il Policlinico di Messina. La corsa in ambulanza però non ha dato l’esito sperato poiché le condizioni del piccolo si sono aggravate progressivamente fino a portarlo alla morte. I sanitari hanno provato do tutto per rianimarlo ma per il piccolino non c’è stato nulla da fare: il bimbo è morto in ambulanza. Quello che emerge è che i genitori dopo il primo accesso al 118 a Santa Teresa di Riva con il proprio mezzo hanno deciso di portare il bimbo prima da un altro pediatra che ha a sua volta consigliato il ricovero immediato visti i sintomi gravi. Al Policlinico di Messina però il bimbo non è mai arrivato e la Procura ha ora deciso di indagare sulle possibili omissioni o ritardi di soccorsi nella vicenda, per capire se il piccolo si sarebbe potuto salvare. Nelle prossime ore emergeranno ulteriori elementi per poter chiarire quanto effettivamente accaduto a Messina.