Mazzarino, Covid: 40 i casi totali, 32 con variante inglese. Sindaco: “ Ho fatto bene a chiudere le scuole”

Mazzarino, Covid: 40 i casi totali, 32 con variante inglese. Sindaco: “ Ho fatto bene a chiudere le scuole”

Il sindaco di Mazzarino, Vincenzo Marino, dichiara:”Il contagio, purtroppo in città, come detto prima non  si arresta…Tanti sono i soggetti risultati positivi a tampone molecolare, si tratta di ben 22 soggetti, di cui 8 già inseriti dallo spemp, quasi tutti appartenenti alla popolazione scolastica, quindi la chiusura delle scuole per prevenire il contagio posso affermare che ci ha sicuramente aiutato a non far crescere ulteriormente i numeri, adesso però sta a noi riuscire a contenere il contagio, in primis rispettando i protocolli e cosa fondamentale, osservando la quarantena e l’isolamento domiciliare, siano questi su base volontaria o obbligatoria… Questo è fondamentale per evitare che il contagio possa diffondersi, così come è avvenuto durante la seconda ondata, all’interno di interi nuclei familiari. Continuano ad aumentare i soggetti risultati positivi a tampone rapido antigenico da privati, rimaniamo dunque in attesa delle conferme dai molecolari. Nella giornata di oggi, abbiamo quindi ben 20 soggetti risultati positivi al covid-19, tutti affetti da variante, che fanno salire il numero, arrivando ad un totale di 32 soggetti affetti da variante. Il totale dunque dei casi di positivitá è di 40 soggetti positivi, in isolamento domiciliare obbligatorio, di questi, 32 affetti da variante. Molti continuano ad essere i soggetti posti in quarantena ed isolamento domiciliare obbligatorio…Ci tengo a far presente alla Città, che nella giornata di martedì mattina, mi recherò presso la direzione strategica dell’asp, perché come preannunciato qualche settimana fa,  pianificare la campagna vaccinale da mettere in atto nella città di mazzarino. La situazione è in continua evoluzione, per questo, responsabilità e buon senso devono contraddistinguerci, solo uniti possiamo vincere questa lunga e difficile battaglia. Non è finita!”